Piera Maggio dopo la richiesta di archiviazione: “Non finisce qui, Denise merita giustizia”

Se si dovesse accettare la richiesta di archiviazione per Anna Corona e per Giuseppe della Chiave, la nuova indagine che la procura di Marsala aveva aperto 4 mesi fa per la scomparsa di Denise Pipitone ( con ipotesi di rapimento e sequestro di persona, sembrerebbe) potrebbe essere messo un punto a questa storia. Senza un rinvio a giudizio, l’indagine si ferma, finisce tutto. Ed è per questo che ieri, dopo la notizia, Piera Maggio ha voluto far sentire la sua voce. Il primo a commentare i fatti è stato l’avvocato Giacomo Frazzitta da Ore 14, il programma di Rai 2 che in diretta ha dato le ultime notizie arrivate dalla Sicilia. Nei prossimi giorni si leggeranno tutti i documenti, si analizzeranno le nuove prove raccolte e si cercherà di capire cosa fare. Ma è chiaro che se si dovesse archiviare tutto, le cose si complicano. Questo non cambia nulla però per le ricerche di Denise. Come ha spiegato l’avvocato, si andrà avanti, come si è fatto per 17 anni. Ed è dello stesso avviso mamma Piera Maggio che affida ai social il suo pensiero, dopo una giornata che di certo per lei, sarà stata ricca di emozioni, negative o positive che siano.

Denise Pipitone le ultime notizie: l’indagine potrebbe essere chiusa

Sulla sua pagina ufficiale, mamma Piera Maggio ha commentato con queste parole la decisione della procura di Marsala: “Sulla scelta della Procura della Repubblica di Marsala di avanzare richiesta di Archiviazione non abbiamo nessun commento da fare, attenderemo di acquisire l’intero fascicolo per analizzarlo e prendere le decisioni che il codice di procedura prevede.” Poi qualche ora dopo, un nuovo post. “Non finisce qui, Denise merita giustizia” ha detto la mamma della piccola scomparsa a Mazara del Vallo il primo settembre del 2004. Piccola allora, oggi Denise ha 21 anni. E’ una donna e Piera Maggio aspetta ancora di sapere chi gliel’ha portata via e di poterla riabbracciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.