Linee guida per teatri, cinema e stadi: ultime news in vista del prossimo decreto

Nuove capienze per teatri, cinema e stadi: ultime news in vista del prossimo decreto

Quella che è appena cominciata sarà una settimana molto importante perché vedrà il Governo intento a fissare le nuove linee guida sulla capienza di stadi, teatri e cinema in vista del prossimo decreto che diventerà ufficiale a ottobre (anche se la data è ancora da definire).

E’ probabile che saranno rivisti alcuni parametri consentendo dunque a un numero maggiore di persone di avere accesso a quei luoghi in cui si svolgono eventi di carattere culturale e sportivo. Facile insomma ipotizzare che a breve il pubblico che potrà assistere a un concerto o a una partita di calcio sarà più numeroso rispetto a quello attuale. I numeri della pandemia stanno facendo infatti ben sperare. Adesso si attende dunque il parere del Cts che darà indicazioni al Governo su come muoversi in questo autunno che è ormai cominciato. In questi ultimi giorni, gli artisti si sono mossi per chiedere dei cambiamenti importanti e soprattutto delle nuove linee guida entro e non oltre le prossime settimane in modo da poter assicurare anche alcune date previste per i mesi di novembre e dicembre e non dover far slittare tutto per l’ennesima volta. Tra l’altro, quello che succede in molte piazze per comizi e simili, ha lasciato di stucco gli artisti che da due anni sono costretti a rispettare regole durissime e lo hanno fatto perchè la salute di tutto resta al primo posto. Ma se ci sono delle regole, devono essere rispettate da tutti, la politica di certo non è una eccezione.

Nuove capienze per teatri, cinema e stadi: ultime news in vista del prossimo decreto

L’ultima parola, spetterà comunque all’Esecutivo, nella persona di Mario Draghi. Dal Cts però, già questa settimana, potrebbero arrivare importanti indicazioni sulle nuove capienze di cinema, stadi, teatri e su quante persone dunque potranno assistere a eventi sportivi e culturali. Il parere del Cts è richiesto dal governo entro il 30 di settembre. Le ultime news anticipano che saranno superati gli attuali limiti, con gradualità e autorizzando ingressi diversificati. Si parla di 80% della capienza in cinema e teatri, non oltre il 75% per stadi e concerti. Il motivo della differenziazione starebbe nel numero di persone che generalmente hanno accesso alle diverse strutture. Quando si parla di partite di calcio e concerti agli stati, infatti, ci si riferisce a migliaia di persone a stretto contatto. Diverso è il numero degli spettatori che generalmente assistono a spettacoli in teatro o che vanno a vedere un film al cinema.

In generale, però, sembra essere questo un importante passo avanti verso un ritorno alla normalità. Anche perché cinema, teatri, stadi sono quelli che maggiormente hanno sofferto gli effetti negativi della pandemia e del lockdown. E quando con giugno piano piano alcuni locali hanno finalmente ripreso a lavorare, lo stesso non è stato per cinema, musei e strutture simili che hanno dovuto aspettare ancora un po’ di tempo prima di poter lentamente ripartire in sicurezza.

Adesso invece, in vista del nuovo decreto, le ultime news parlano di nuove capienze per i luoghi che ospiteranno eventi culturali e sportivi. Non ci resta che attendere per conoscere con certezza tutti gli eventuali cambiamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.