Mura la madre morta nell’armadio per prendere la pensione: avrà anche l’eredità

buccinasco ultime notizie

La storia che in questi giorni è finita su tutti i giornali e di cui si sta parlando in tutti i programmi televisivi lascia senza parole. E di ora in ora emergono dettegli inquietanti su questa vicenda. Oltre all’epilogo che, come accade in questi casi, è sempre surreale. Perchè il 50enne che ha murato in casa sua madre morta, tenendola dentro un armadio per due anni, non solo si è “goduto” la sua pensione per tutto questo tempo, truffando l’INPS ma essendo il solo erede della donna, avrà anche l’appartamento di proprietà della signora venuta a mancare. Oggi di questa vicenda se ne parla in tutta Italia e il fatto che un uomo possa aver continuato a fare la sua vita, ben sapendo che dentro a dei sacchi neri della spazzatura, tra legno e argilla ci fosse sua madre morta, lascia tutti senza parole. Sabato la scoperta dei Carabinieri, dopo la segnalazione fatta dalla compagna del cinquantenne che ha iniziato ad avere dei sospetti su tutta la storia.

E’ sabato pomeriggio quando una donna si presenta presso una Stazione Carabinieri della Provincia di Pavia, per riferire di avere appreso dal suo compagno convivente, un cinquantenne incensurato, che in seguito alla morte della madre 80enne, avvenuta nel novembre 2019 per cause naturali, ne aveva occultato il cadavere all’interno di un armadio dell’abitazione di Buccinasco allo scopo di continuare a percepirne la pensione (circa 1.700 euro mensili). Una storia che lascia tutti senza parole. La prima a non credere a quello che è accaduto è proprio la donna. Il suo compagno le aveva detto che sua madre era morta ed è stato forse questo il grave errore, visto che invece gli amici e i parenti sapevano che la mamma era in una casa di riposo. Leggendo alcuni messaggi la donna ha iniziato a mettere insieme i pezzi del puzzle, anche perchè si era sempre chiesta come mai il suo compagno, rimasto senza lavoro dopo il lockdown, non avesse nessun problema di natura economica. La risposta era in un armadio, purtroppo.

La confessione del 50enne che ha murato sua madre

L’abitazione è stata sequestrata su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha inoltre disposto il sequestro dei conti correnti del 50enne. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per i reati di occultamento di cadavere e truffa aggravata ai danni dello stato. Ha precisato che non ha fatto del male a sua madre e che ha murato il suo cadavere solo qualche giorno dopo la morte. Di questo si occuperanno i medici legali che andranno avanti con le analisi e i test per capire come e quando è morta la donna.

Il paradosso, come riporta Cesare Giuzzi del Corriere della sera, è che l’uomo, essendo l’unico erede della donna, riceverà l’appartamento della madre non appena l’Inps verrà risarcita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.