Rimini, uccide sua moglie con il mattarello in casa davanti al figlio di sei mesi: arrestato in strada sporco di sangue

Da Rimini l'ennesima notizia di cronaca nera: una donna è stata uccisa da suo marito in casa. "Parlava male di me al bambino" dice. Il piccolo di sei mesi sta bene
femminicidio rimini

Dobbiamo raccontarvi anche oggi, purtroppo, di un altro femminicidio. Il fine settimana scorso, l’attenzione era in Salento, dove un uomo aveva ucciso sua moglie e poi si era dato alla fuga ( verrà ritrovato morto carbonizzato poche ore dopo). Oggi invece la cronaca nera ci porta in Emilia Romagna, questa volta siamo a Rimini . Oggi, 25 giugno 2022, un altro femminicidio, non si placa l’ondata di violenza che coinvolge donne, vittime delle persone che dicevano di amarle. I fatti sono avvenuti oggi, nelle prime ore del mattino . La notizia è trapelata intorno alle 10, dopo che l’ennesimo femminicidio è stato scoperto alle 9:30 in via Rastelli. Sul posto la Polizia ed il magistrato di turno Luca Bertuzzi. Un 47enne riminese ha ucciso la moglie 33enne davanti al bimbo della coppia, di soli 6 mesi.

A Rimini un uomo uccide sua moglie in casa, davanti al bambino di 6 mesi

Una scena terribile, a dare l’allarme i vicini di casa che sentivano delle urla strazianti. Poi l’uomo è sceso in strada insanguinato, sul posto l’immediato intervento del personale della Polizia che ha arrestato il 47enne. I sanitari del 118 accorsi in via Rastelli non hanno potuto fare altro che costatare il decesso della donna, originaria di Roma. Si indaga sull’arma del delitto che potrebbe essere stata un mattarello.

I vicini di casa, sentiti dalle forze dell’ordine, hanno raccontato che la ragazza ha cercato in tutti i modi di fermare la furia assassina del suo compagno; ha implorato l’uomo di fermarsi ma la sua richiesta di aiuto, di misericordia, è rimasta inascoltata. E’ morta ancora prima che le forze dell’ordine arrivassero sul posto, nonostante le chiamate dei vicini, spaventati da quello che stava succedendo. Secondo quanto si apprende, lo riferisce anche l’Ansa, l’uomo in strada, fermato dalle forze dell’ordine avrebbe detto: : “Il bambino sta bene. Ora lei non potrà più parlargli male di me”. 

L’ipotesi dell’accusa è quella di omicidio volontario. La donna è stata trovata morta in camera da letto, mentre il figlio della coppia era in sala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.