Il toccante discorso di Alberto Angela per dire addio a suo padre Piero

Un commosso Alberto Angela ha salutato suo padre Piero nel giorno delle celebrazioni per il suo funerale
alberto angela

Un commosso Alberto Angela ha salutato questa mattina in Campidoglio suo padre, con un discorso molto dolce e pieno d’amore, per un padre che, come ha detto il giornalista, aveva sempre una risposta da dare, la risposta giusta. “Le persone che amiamo non dovrebbero mai lasciarci” ha detto Alberto Angela in lacrime, ringraziando tutte le persone che hanno ricordato Piero Angela in questi giorni, dimostrando un grandissimo amore. “L’ultima cosa che ha fatto mio padre è stato quel comunicato che voi avete letto, con poche forze, le mie sorelle e io lo abbiamo raccolto e trascritto. E’ un discorso non ufficiale, è qualcuno che parla con gli amici, qualcuno che a fine serata dice adesso io vado. C’è molto affetto, molto amore nei confronti di tutti. Si è rivolto a tutti, al suo pubblico, a chi lo ha amato. Lui ha unito, non ha diviso, pur mantenendo le sue opinioni . Una dote che è difficile da trovare” ha detto Alberto nel suo discorso.

L’ultimo addio a Piero Angela: le parole di Alberto

” Il suo stile, il suo tatto, lo conoscete tutti. Mi ha colpito il ritorno, sotto forma di messaggi, social, articoli di giornali. Per me questi giorni sono stati una tempesta, dovrò ringraziare tutti. Se ne esce. I messaggi arrivati non erano pieni di dolore o sofferenza ma pieni d’amore, un sentimento. Mi ha colpito la qualità, il sentimento rimane e si trasforma in un valore, eterno” ha detto Alberto e nel suo discorso. E ancora: ” Penso che sia il miglior vestito per mio padre, per il viaggio che dovrà fare. Una eternità che rimane un valore. Ci ha insegnato tante cose, lo ha fatto con libri, con trasmissioni. L’ultimo insegnamento me lo ha fatto con l’esempio. Mi ha insegnato in questi ultimi giorni a non aver paura della morte.

Il giornalista e divulgatore ha spiegato come suo padre ha affrontato questi ultimi giorni, sapendo che sarebbe morto: ” L’ha attraversato con una serenità che mi ha sconvolto. In mezzo allo sconforto, alla tristezza io non l’ho mai visto” . E poi: “Se n’è andato soddisfatto perchè ha avuto una vita piena, ha attraversato l’ultimo periodo con razionalità, con i piedi per terra. Quando ha saputo che era arrivato il suo tempo, ha fatto un calcolo, ha fatto le sue trasmissioni, il suo disco. Aveva una forza incredibile, i discorsi a noi familiari. 24 ore dopo quel discorso a voi, se n’è andato. Io non ho mai visto una cosa così. Lo dico come figlio e come giornalista. Questo è stato possibile perchè ha riempito la sua vita. Ripeteva sempre un aforisma di Leonardo da Vinci ( e detto tra noi io ho sempre pensato di avere un Leonardo da Vinci in casa): Siccome una giornata bene spesa dà lieto dormire, così una vita bene usata dà lieto morire.”

Dentro di lui c’era un fuoco, fuoco della conoscenza, anche se sembrava molto riservato. Continuerà a vivere attraverso tutto quello che ha fatto però a mio modo di vedere vivrà ancora in tutti quei ragazzi che hanno la speranza nel futuro, in chi cerca l’eccellenza. In tutti i ricercatoti che malgrado le difficoltà andranno avanti. Sarà in tutti quelli che vogliono unire e non disunire, in chi assapora la vita” ha detto Alberto Angela.

La sua è una eredità di atteggiamento nella vita, è la cosa più importante. Anche io cercherò di fare la mia parte come ci ha chiesto nel suo ultimo comunicato” ha concluso in lacrime Alberto Angela salutando suo padre tra gli applausi dei presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.