Barack Obama in Europa, sale il rischio attentati

da static.euronews.net

Visita ufficiale del presidente americano Barack Obama e di sua moglie Michelle in Europa. La prima tappa è stata l’Irlanda, paese da cui discende anche il presidente americano. Qui sono approdati già sei presidenti americani, tra cui Kennedy e i Bush, padre e figlio.

Il presidente Obama ha incontrato il presidente irlandese, McAleese e poi il primo ministro Edna Kenny.

Parole molto affettuose quelle che ha pronunciato il presidente rivolgendosi al popolo irlandese. Ha sottolineato il grande legame che c’è tra il popolo americano e quello irlandese. Infatti negli Stati Uniti vivono circa 36,9 milioni di persone che reclamano la loro origine irlandese. Per questo gli Stati Uniti faranno di tutto per aiutare l’Irlanda ad uscire dalla crisi che l’ha colpita, per aiutare la ripresa economica del paese.

Dopo le visite ufficiali, i coniugi Obama si sono fermati a prendere una pinta di birra all’Haye’s bar di Moneygall, che ha le pareti tappezzate delle foto del presidente americano. Nella piccola cittadina, da cui sarebbe partito il trisavolo del presidente americano, per affrontare la grande avventura americana, Obama ha incontrato anche un suo lontano cugino. Poi i due si sono concessi alla folla, tra foto, strette di mano e bambini.

A causa della nube di polveri proveniente dall’Islanda, il presidente americano Obama, ha anticipato, però, la partenza, facendogli giungere in Inghilterra in anticipo. Qui i due alloggeranno a Palazzo Reale, nella stanza in cui sono passati anche Kennedy e Nelson Mandela e in cui il principe William e sua moglie Kate, hanno passato la prima notte di nozze. Ma il presidente non viaggia da solo, con loro ci sono 200 agenti che sono adibiti alla sicurezza di Obama e un insieme 300 persone, tra cui figurano cuochi, segretari, medici. Un vero enturage che si occupa di Obama e della moglie, in ogni loro necessità. Il livello di sicurezza a Londra si è alzato ulteriormente per la visita del presidente americano. La paura di attentati da parte dei talebani, per vendicare la morte di Osama Bin Laden, è reale. Gli uomini della scorta si muovono all’interno del palazzo e girano armati di tutto punto, mentre le finestre delle stanze in cui alloggeranno i coniugi Obama, sono state fornite di vetri anti missili. Per molti meno delle richieste si alcuni suoi predecessori, per esempio Bush che non ha lasciato un bel ricordo di sé. I suoi elicotteri hanno rovinato addirittura le rose della Regina.

Dopo Londra il presidente parteciperà al G8 che si svolgerà a Deauville e poi farà tappa a Varsavia, prima di tornare negli Stati Uniti.

TC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.