Esplosione in India, almeno 4 morti

Nuovo attentato in India nei quartieri popolari di Mumbai. Secondo quando appreso dalla televisione indiana, che riferisce di alcune testimonianze, ci sarebbero state tre esplosioni che una fonte del ministero ha attribuito ad un attacco terroristico nei confronti dello stato indiano. In un primo momento c’erano state notizie di 4 morti, poi il bilancio, sempre secondo la televisione indiana Ndtv, è salito a dieci.

Notizie continue giungono ancora attraverso la televisione indiana Ndtv, che ha cercato di ricostruire le dinamiche dell’attentato. Un primo ordigno sarebbe esploso nel mercato di Zaveri bazar e avrebbe dato luogo ad un grande incendio che per fortuna i vigili del fuoco sono riusciti a domare. Il tutto sarebbe scaturito da una cassa di metallo che era stata piazzata dai terroristi vicino ad una centralina elettrica in modo da provocare un forte scoppio e sicuramente il panico in una delle zone più frequentate della città.

Le altre due esplosioni, invece, si sono avute nel rione Dadar e Opera House, a sud della metropoli.

In questo momento le forze di polizia hanno avuto l’ordine di monitorare attentamente la città, rafforzando tutte le misure di sicurezza e alzando notevolmente il livello di attenzione nei confronti di attentati e attentatori, mentre il ministero dell’interno indiano, sta cercando di controllare attentamente la situazione.

Ancora è viva nella memoria della popolazione l’attentato del 2008 a due hotel molto frequentati e ad una stazione, che causò, nella città, la morte di 166 persone. Un vero attacco alla stabilità del paese.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.