Israele, due attentati contro autobus di linea provocano morti e feriti

Due forti attentati si sono registrati in Israele in tarda mattinata. A riferirlo la radio israeliana che manda, ancora adesso, notizie alquanto confuse, come sono quelle che arrivano dai luoghi dell’attentato. Ad essere colpiti due autobus di linea diretti nel centro turistico del Mar Rosso. Si contano per adesso tra i 4 e i 6 morti, ma il numero potrebbe salire ancora, vista la scarsa certezza delle notizie che giungono per adesso.

Uno degli autobus colpito, trasportava anche dei militari in libera uscita. Gli attacchi agli autobus sono scaturiti, secondo indicazioni di testimoni, da un conflitto a fuoco tra terroristi e forze di sicurezza, in prossimità del confine con l’Egitto. Il secondo autobus è stato attaccato anche con un lanciagranate. Sempre secondo la radio pubblica israeliana, tra i morti ci sarebbero due terroristi e alcuni passeggeri.

La situazione è ancora molto ingarbugliata, visto che giungono notizie di attacchi e scontri ancora in corso tra agenti di sicurezza e terroristi, mentre una vasta zona è stata circondata e isolata per impedire l’avvicinamento di civili.

Secondo quello che si è appreso, le forze di polizia stavano dando al caccia ai terroristi, un commando composto da tre persone che viaggiavano a bordo di una berlina, anche se non si esclude che gli attentati siano opera di più commando, già pronti a colpire.

Con questo nuovo attentato in Israele torna a salire l’attenzione in Medio Oriente, insieme ai ribelli delle primavera mediorientale, tornano a farsi sentire i terroristi islamici.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.