Incendio Notre Dame ultime notizie: ignorato il primo allarme, che cosa è successo?


incendio notre dame

L’incendio di Notre Dame forse si poteva evitare, o comunque si sarebbero potuti evitare molti danni. Questo è quanto emerge in queste ore. Pare che un primo allarme sia stato preso sotto gamba. Ma cosa è accaduto alla cattedrale simbolo di Parigi? Come è potuto svilupparsi un incendio di tale portata che ha mandato in fumo anni di storia di questa città? A parlare dell’accaduto è Julien Le Bras, la cui società familiare Le Bras Frères era riuscita ad ottenere l’appalto per costruire i ponteggi per restaurare la guglia di Notre Dame. L’uomo, particolarmente provato dall’accaduto, ha parlato con il cronista dell’Est Rèpublicain. Stava lavorando in questi giorni con dodici operai sui tetti della cattedrale e per questo sono stati ascoltati dagli inquirenti che stanno indagando sulle cause di questo incendio che ha lasciato il mondo incredulo di fronte a quelle immagini. Le Bras ha dunque detto che nessun operaio si trovava sui ponteggi quando si è sviluppato l’incendio.

INCENDIO NOTRE DAME, QUALI SONO LE CAUSE DEL ROGO CHE HA DISTRUTTO LA STORICA CATTEDRALE DI PARIGI?

Le Bras ha confermato ancora una volta di aver rispettato tutti i dispositivi e le procedure di sicurezza. Ha anche dichiarato di volere che si comprendano le cause dell’incendio facendo chiarezza sull’accaduto. A quanto pare l’azienda appaltata per il restauro di Notre Dame è specializzata proprio in questo settore. Si tratta di una media azienda, con 200 operai, che ha sede nel piccolo comune di Jarny, situato nella Meurthe et Moselle. Hanno lavorato ad esempio al Pantheon di Parigi, ma anche a Reims, Strasburgo, Amiens. Dunque cosa è accaduto a Notre Dame? Qualcosa è andato storto? Secondo il procuratore di Parigi Rémy Heiz si tratterebbe di un incidente che è iniziato proprio al livello del cantiere di restauro. Lì si stava ancora lavorando all’allestimento dei ponteggi. Erano cinque le imprese che erano coinvolte nel progetto di restauro di Notre Dame.


INCENDIO NOTRE DAME, RITARDO NEI SOCCORSI: COSA E’ SUCCESSO DAVVERO?

Le fiamme potrebbero essere iniziate da diverse ore tra le querce delle capriate trecentesche, prima che il fuoco distruggesse la cattedrale nell’arco di poco tempo. Dunque, se ci fosse stato un efficiente sistema di allarme, gli interventi dei vigili de fuoco sarebbero stati anticipati evitando quello che tutto il mondo ha visto. Il primo allarme era partito alle ore 18.20. E’ partito il fischio dell’allerta antincendio e i turisti presenti nella cattedrale sono stati evacuati. I pompieri, giunti sul posto, non avevano però trovato alcun incendio. Alle 18.43 è però scattato un secondo allarme e a quel punto le fiamme sul tetto erano evidenti.


Leggi altri articoli di Dal Mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close