Champions, la Roma verso Donetsk sognando l’impresa

Champions- Un’ora fa la Roma è atterrata a Donetsk, in Ucraina, dove domani sera si svolgerà il match di ritorno contro i padroni di casa dello Shakhtar, capaci all’andata di vincere 3-2 fuori casa. Ai giallorossi serve un successo con almeno 2 reti di scarto, oppure una vittoria di misura con almeno 4 gol all’attivo: sulla carta, una missione quasi impossibile; alla luce dei fatti, un risultato non certo facile da ottenere, ma che è nelle corde di De Rossi&company.

Sono tanti i possibili protagonisti, tante le possibili motivazioni che alimentano le speranze dei tifosi: la volontà di essere protagonista in campo europeo di Vucinic, in buona forma  nelle ultime giornate; la voglia di gol di Borriello, una rete nelle ultime 10 partite giocate; la grinta di Totti, che ambisce a dimostrare di poter essere ancora decisivo; per non parlare di Mexes, che molti danno già al Milan per la prossima stagione, deciso a convincere i propri (attuali) tifosi che fino alla fine della stagione darà tutto per la causa giallorossa. Ma domani, è soprattutto la serata di Vincenzo Montella: un debuttante scelto come traghettatore più che per le sue qualità, per il fatto di essere già a libro paga della società. Domani una eventuale qualificazione aprirebbe la strada a scenari per adesso poco proponibili, a una conferma da tutti già data per impossibile ma alla quale l’allenatore napoletano crede: d’altronde, anche a Milano si parlava di Leonardo come di un tappabuchi, ed è ora acclamato come nuovo messia. Altre 30 ore, altri 90 minuti, e sapremo.

Giovanni Paolino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.