Adriano abbandonato anche dal suo procuratore


Non c’è pace per Adriano. Dopo aver lasciato la Roma ed essersi accasato al Corinthians ha dovuto affrontare prima la rabbia dei nuovi tifosi brasiliani che non lo volevano ed ora l’abbandono da parte dello storico procuratore Gilmar Rinaldi. L’agente per spiegare questa sorprendente decisione ha incolpato Ronaldo reo di aver convinto l’Imperatore a firmare il contratto con il Corinthians senza il suo parere ed in maniera irresponsabile. Va ricordato infatti che l’ex Fenomeno ritiratosi 2 mesi fa dal calcio giocato dopo l’esperienza proprio nella squadra di San Paolo ha fondato una sua agenzia di procuratori. Rinaldi ha quindi accusato Ronaldo di aver sfruttato Adriano per farsi pubblicità: “Per me Adriano non è mai stato un progetto di marketing” è la frecciata al Fenomeno. “A mio avviso, in modo irresponsabile e senza tenere in conto quali potrebbero esserne le conseguenze, Ronaldo lo ha convinto ha firmare un contratto senza di me”.

Ma l’ormai ex agente ne ha anche per la Roma: “Quando sono venuti in Brasile per chiudere la trattativa hanno parlato anche con la mamma di Adriano. Sapevano tutto dei suoi problemi e avevano promesso di farlo seguire da uno psicologo, cosa che invece non è stata fatta»

Ora mi auguro che il Corinthians, Ronaldo e soprattutto il medico del club Joaquim Grava, che è un mio amico, possano aiutarlo in questo senso” ha poi concluso nella conferenza stampa indetta a San Paolo.

Francesco D’Errico


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close