Calciomercato Inter: arriva Criscito va via Maicon

foto ansa

Calciomercato Inter-E’ ormai countdown per l’Inter, a quattro giorni dalla finale di Coppa Italia. La compagine allenata da Leonardo sta ultimando la preparazione in vista della finale dell’Olimpico, dove troverà un Palermo carico a molla, seguito da oltre trentacinquemila tifosi. Come previsto non ci sarà Maicon, il terzino brasiliano infatti è squalificato e non potrà scendere in campo per dare il proprio contributo. Si è tornato ad allenare regolarmente Wesley Sneijder, che potrebbe tornare dall’inizio ad innescare le due punte Eto’o e Pazzini (preferito a Milito). Nessun dubbio a centrocampo per Leo: Cambiasso è out, spazio dunque a Zanetti Thiago Motta e Stankovic, quest’ultimo sembrato in palla nella gara di fine campionato contro il Catania. Indicazioni positive proprio contro gli etnei sono giunte da Nagatomo, il piccolo samurai giapponese impiegato da esterno destro, ha risposto con una prestazione di grande quantità regalando il tracciante che si è infilato sotto la traversa per il 3-0 parziale. L’Inter però non è impegnata solo sul campo, infatti la dirigenza sta da tempo mettendo a punto le strategie di mercato per la stagione ventura. I rapporti molto cordiali con il Genoa potrebbero portare Criscito a Milano, dato che Maicon pare non essere intenzionato a rimanere un altro anno alla corte del presidente Moratti. Le dichiarazioni di Montolivo, che non vuole rinnovare con la Fiorentina, potrebbero indurre ad un accordo con i neroazzurri, desiderosi di rimpolpare la linea mediana. Da valutare l’acquisizione di Sanchez dell’Udinese.

Il patron Pozzo ha dichiarato di aver rinunciato ad un offerta cash di 35 milioni di euro del Manchester City. Nel caso in cui la domanda richiesta sia di molto superiore all’offerta ecco l’alternativa Hazard: il trequartista belga classe 1991 di proprietà del Lilla è molto apprezzato per le sue qualità tecniche. Inoltre l’acquisizione del suo cartellino pare ad oggi meno esosa rispetto a quella del Maravilla.

Tommaso Maria Ferrante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.