Champions, aspettando Udinese-Arsenal: Wenger sta fuori, il Friuli incrocia le dita

Serata importantissima quella che attende l’Udinese mercoledì 24 agosto: in una serata c’è il destino di una stagione, almeno quella di Champions. E si perchè i bianconeri di Guidolin devono a tutti i costi battere l’Arsenal se vogliono proseguire il cammino nella competizione europea più importante. Cosa ha dalla sua parte l’Udinese? Sicuramente quella di giocare in casa; seguo poi il fatto che il risultato dell’andata non è di quelli che tagliano le gambe anzi; un 1 a 0 può infatti essere sicuramente ribaltato e poi altro aspetto da non trascurare: l’Arsenal dovrà fare a meno del suo allenatore. Sono tempi duri infatti per i Gunners che dopo aver esordito in malo modo in Premier League devono lasciare ancora una volta in tribuna il ct Wenger. Come era molto prevedibile infatti il ct degli inglesi è stato squalificato dalla Uefa per non essersi comportato in modo corretto.

A Londra il tecnico aveva sempre il cellulare in mano– Non ha lasciato i suoi neppure per un istante il ct Wenger stando in perenne contatto con il suo vice e con i vari assistenti. Se è vero che le nuove regole prevedono la possibilità magari di una telefonata, la fanno tutti, non nascondiamoci dietro un dito, è pur vero che stare per tutta la partita attaccati al telefonino va però ben oltre i limiti del regolamento. E così complici anche le telecamere che ormai ficcano il naso un pò ovunque anche al Friuli Wenger si accomoderà in panchina e visti i tempi che corrono potrebbe stare in albergo a vedere la gara, forse non rischierebbe nulla!

Una multa per l’Arsenal- sarà un importo di 10mila euro quello che i Gunners dovranno pagare per questa azione sconsiderata del ct. Un brutto periodo come dicevamo per la squadra inglese. Tifosi delusi per le troppe partenze non ricambiate da altrettanti arrivi validi vedono il fantasma dell’eliminazione dalla Champions che avanza.  Il club inglese comunque potrebbe presentare l’appello, ha 3 giorni per farlo; se non lo farà e se l’appello non fosse accolto Wenger salterebbe questa gara e l’eventuale prima partita del girone.

Il Friuli incrocia le dita- questa potrebbe essere una notizia positiva per l’Udinese che ancora una volta affronterebbe l’Arsenal orfano del suo allenatore. La palla quindi passa alla squadra che deve lottare fino all’ultimo per portare a casa questa qulificazione. E anche i tifosi devono mettercela tutta: il fattore 13esimo uomo potrebbe essere importante.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.