Arrestato Michel Platinì: ecco quali sono le accuse


Notizie Flash-Da leggenda del calcio francese a sorvegliato speciale. Le ultime notizie in arrivo in questa calda mattina di giugno ci parlano dell’arresto di una grande stella del calcio mondiale, Michel Platinì. L’ex presidente della UEFA Michel Platinì è stato arrestato per le accuse di corruzione per l’assegnazione dei Mondiali di calcio al Qatar. Lo scrive il sito francese Mediapart secondo il quale l’ex calciatore sarebbe stato portato nei locali dell’Ufficio anticorruzione della polizia giudiziaria (OCLCIFF). Dal 2007 al 2015, l’ex calciatore ha avuto il ruolo di presidente della UEFA. Oggi per lui una giornata da dimenticare. Ricorderete che nel 2015 era stato anche bandito dal comitato etico FIFA. Classe 1955, ha vestito le maglie della Juventus e della Nazionale francese .

La notizia del suo arresto è stata data pochissimi minuti fa dai media francesi. L’ex calciatore sarebbe al momento in carcere in attesa di essere sentito come testimone in questa vicenda. Il caso fu sollevato nel 2014 dal quotidiano britannico The Sunday Times.

ARRESTATO MICHEL PLATINI: LA NOTIZIA ARRIVA DALLA FRANCIA E FA IL GIRO DEL MONDO

Ecco la notizia dai media francesi:

La notizia, come potrete notare, è stata data intorno alle 10. Al momento non ci sono moltissime informazioni in merito tanto che, molti media francesi parlano di questo arresto con la dovuta precauzione non avendo conferme ufficiali di quanto sta accadendo.

Probabilmente nei prossimi minuti arriveranno altre notizie in merito all’arresto di Michel Platinì. Non possiamo aggiungere altro. Ricordiamo che nel maggio 2018 Platini è stato scagionato dalla magistratura svizzera, che non ha riscontrato irregolarità nel suo operato.

Michel Platini è stato arrestato nella mattina di martedì 18 giugno 2019 in Francia. L’ex presidente della Uefa è attualmente in custodia negli uffici dell’anticorruzione della polizia di Nanterre, vicino Parigi.

AGGIORNAMENTO– Platini torna libero. L’ex presidente dell’Uefa si era presentato come testimone ieri davanti agli inquirenti dell’Ufficio anticorruzione della Procura di Nanterre, ma è stato subito sottoposto al fermo. Poi, verso l’una della scorsa notte, è stato rilasciato senza essere messo sotto inchiesta. Per il suo avvocato c’è stato solo “molto rumore per nulla”.

Leggi altri articoli di News Sport

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close