Paola Egonu: chi è la portabandiera azzurra alle Olimpiadi di Tokyo

Paola Egonu: chi è la portabandiera azzurra alle Olimpiadi di Tokyo

Sarà Paola Egonu la portabandiera azzurra alle Olimpiadi di Tokyo che tra poco cominceranno. E la 22enne si è detta onorata per il ruolo che le è stato attribuito, sicuramente di grande prestigio. Manca ormai pochissimo alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi che sono state rimandate d un anno a causa del covid 19. E per l’Italia, ci si aspettano grandi cose, dopo il successo della nazionale a Euro 2020, adesso siamo tutti pronti per tifare gli atleti alle Olimpiadi.

E’ stato il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, appena atterrato a Tokyo nei giorni scorsi, a darle la notizia. E per Paola Egonu si è realizzato un sogno visto che non molto tempo addietro la pallavolista, in una intervista a un quotidiano sportivo, aveva detto di sperare di essere scelta come portabandiera azzurra. Gli amanti del volley sanno bene chi è Paola Egonu.

Per tutti gli altri, ecco un identikit per delineare meglio le caratteristiche di questa atleta che, nella cerimonia di apertura delle Olimpiadi Giapponesi, terrà alta la bandiera tricolore.

Paola Egonu: chi è la portabandiera azzurra alle Olimpiadi di Tokyo

Ventidue anni, nata a Cittadella, in Veneto, da genitori nigeriani. Alta 189 centimetri per 79 chili, di scarpe ha il numero 46. Insomma è una di quelle che non passa inosservate. Ma Paola Enogu è la classica ragazza della porta accanto, rimasta coi piedi per terra nonostante l’arrivo del successo. Appena saputo di dover rappresentare l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo, si è detta molto orgogliosa. “Sono molto onorata per l’incarico che mi è stato dato a far parte del Cio per portare la bandiera olimpica”, ha detto alla stampa subito dopo che la notizia è diventata ufficiale. Poi la pallavolista ha ammesso di essersi emozionata alla telefonata del presidente Malagò: “Mi ritrovo a rappresentare gli atleti di tutto il mondo ed è una grossa responsabilità: attraverso me esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta“.

E così per la 22enne di origini nigeriane arriva un compito importante che nelle ultime edizioni è stato portato a termine da atleti del calibro di Federica Pellegrini (Rio de Janeiro 2016), Valentina Vezzali (Londra 2012), Antonio Rossi (Pechino 2008), Jury Chechi (Atene 2004).

Qualche info sulla carriera sportiva di Paola Egonu

Ma dove gioca Paola Egonu? Attualmente l’opposto gioca nell’Imoco Volley, squadra di A1 con sede a Conegliano Veneto. Il Veneto, dove è nata, ha portato bene a Paola Egonu che proprio tra le fila del Cittadella Volley ha mosso i suoi primi passi come pallavolista. Dopo qualche esperienza fuori dal Veneto, nel 2019-2020 torna “a casa”. Con la maglia dell’Imoco Volley conquista due Supercoppe italiane, il campionato mondiale per club 2019 (in entrambi i casi vince il premio di MVP) due Coppe Italia, (premiata come MVP nell’edizione 2020-21), lo scudetto 2020-21 e la Champions League 2020-21. Anche in queste due ultime competizioni premiata come MVP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.