Bebe Vio è oro a Tokyo e crolla in lacrime: “Ho rischiato di morire”

Non se l’aspettava nessuno la forte confessione che Bebe Vio ha scelto di fare dopo la sua straordinaria medaglia d’oro arrivata dalle Olimpiadi di Tokyo 2020. Non ne aveva mai parlato prima la campionessa olimpica ma oggi, per spiegare il perchè di quelle lacrime, e forse anche il perchè della rinuncia alla gara di sciabola, ha voluto raccontare quanto sono stati difficili per lei gli ultimi mesi. “Ho rischiato di morire” ha detto Bebe intervistata dai giornalisti di RaiSport che hanno raccolto la sua testimonianza. Oggi Bebe si mette una nuova medaglia d’oro al collo, nella sua specialità, il fioretto, ma fino a poco tempo fa, persino il viaggio per Tokyo era un miraggio. Un altro piccolo grande miracolo della nostra Bebe, un modello di vita, un esempio da seguire.

La confessione di Bebe Vio alle Olimpiadi: ad aprile ha rischiato di morire

Lo scorso 4 aprile mi sono dovuta operare e sembrava che a queste Paralimpiadi non sarei dovuta esserci. Abbiamo preparato tutto in due mesi, non so come cavolo abbiano fatto. Non credevo di arrivare fin qui, perché ho avuto un’infezione da stafilococco che è andata molto peggio del dovuto e la prima diagnosi era amputazione entro due settimane (dell’arto sinistro, ndr) e morte entro poco. Sono felice, avete capito perché ho pianto così tanto? ” ha detto Bebe raggiante dopo aver conquistato la sua medaglia.

E poi un grazie a chi le ha permesso di arrivarci a Tokyo: “ L’ortopedico ha fatto un miracolo, è stato bravissimo, tutto lo staff lo è stato. Questa medaglia assolutamente non è mia, è tutta loro“. La nostra campionessa ha aggiunto: “I primi quattro anni della preparazione sono andati benissimo, anche nel periodo del Covid, grazie ai miei allenatori e alle Fiamme Oro perché ho ripreso persino prima delle altre avversarie. L’ultimo anno, invece , è stato parecchio sfigato” ha concluso Bebe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.