E’ stato ritrovato Davide Luongo il giovane chef scomparso a Londra: mamma Antonella torna a sorridere


L’abbiamo rivista proprio nella puntata di mercoledì sera di Chi l’ha visto. Mamma Antonella ancor più turbata e stanca del solito ma con la solita voglia di ritrovare suo figlio. E’ arrivata a Londra, qualche mese fa, prima che il lockdown diventasse parola d’ordine, per cercare il suo Davide. Ha sempre creduto che era lì, da qualche parte, che non poteva averla dimenticata. Ed era proprio così. Poche ore fa dai social è stato dato l’annuncio: Davide Luongo è stato ritrovato. Il giovane chef per due anni ha vissuto per le strade di Londra ma ora sta bene. E’ in un posto sicuro, si stanno prendendo cura di lui. Sta bene e ha iniziato un percorso di riabilitazione. Non è semplice tornare alla vita di tutti i giorni dopo due anni trascorsi in strada. Presto Antonella potrà riabbracciarlo. Poche settimane fa una signora, una italiana che vive a Londra da sempre, le ha detto che era sicura di averlo incontrato. Tramite una mobilitazione social, dai gruppi alle chat di whatsapp, quasi 50 persone si sono impegnate per aiutare questa mamma disperata. E alla fine ce l’hanno fatta, il suo Davide lo hanno ritrovato.

E’ STATO RITROVATO DAVIDE LUONGO LO CHEF SCOMPARSO A LONDRA

Nell’ultima puntata di Chi l’ha visto mamma Antonella raccontava che la signora che aveva incontrato Davide lo aveva chiamato per noi. Gli aveva anche chiesto come stesse, se ricordasse la sua mamma. E lui le aveva risposto che la sua mamma vive a Buckingham Palace. “Forse mi vede come la sua regina” aveva sussurrato Antonella con la grande paura che Davide l’avesse dimenticata.

A questa mamma coraggiosa e alla sua famiglia adesso auguriamo tutto il bene di questo mondo. Con la speranza che Davide possa presto ritrovare la sua strada ricevendo tutto l’aiuto di cui avrà bisogno. A due anni dalla scomparsa, la più bella notizia per Antonella Esposito e per il fratello di Davide. Non hanno mai smesso di cercarlo e grazie a una straordinaria rete di solidarietà, lo hanno ritrovato.

Leggi altri articoli di Persone Scomparse

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close