Denise Pipitone ultime notizie: parlano il cuoco e la receptionist

Si continua a cercare la verità sulla scomparsa di Denise Pipitone e del caso si parla anche nel programma La vita in diretta su Rai 1 che tratta con grande professionalità il caso. Nella puntata di oggi, Lucilla Masucci è tornata ancora una volta davanti a quello che è stato l’albergo dove Anna Corona lavorava quando la piccola Denise scomparve. E con la lista delle persone presenti quel primo settembre, ha cercato di rintracciare chi c’era, persone che potrebbero aver visto qualcosa di importante il giorno in cui Denise venne sequestrata. Le versioni di quel giorno sono tutte molto simili ( a parte quella di Francesca, la collega di Anna Corona che ha cambiato versione sul famoso foglie delle firme e degli orari). Tutti ricordano di aver visto Anna Corona allora di pranzo, intorno alle 11,30 circa, ricordano persino che cosa aveva mangiato, visto che lei non amava la carne e quel giorno, secondo quanto hanno riferito i colleghi, la Corona mangiò un uovo.

La giornalista de La vita in diretta incontra il cuoco e la signora che lavorava alla reception dell’Hotel il giorno della scomparsa di Denise Pipitone e cerca di capire cosa ricordano. Jessica e sua sorella erano lì da sole? Quando sono arrivate e soprattutto, da dove sono entrate, qualcuno ha visto i dettagli di quella visita? E poi una domanda che non può mancare: Denise è stata vista nell’albergo quel giorno?

Il racconto della receptionist a La vita in diretta

Intervistata da Lucilla Masucci, la signora racconta che le figlie di Anna Corona passavano spesso a trovarla ma si annunciavano quasi sempre dalla reception, non entravano direttamente dal garage. Lei però di quel giorno non ricorda molto, non le ha viste. Ma di una cosa è certa: Denise Pipitone quel primo settembre del 2004 non era in albergo. Non posso dire se erano venute altre volte senza passare dalla reception, io non ricordo che nessuno mi ha detto niente della loro visita. Potevano accedere alla lavanderia si, potendo si. Quel giorno io mi ricordo il garage era aperto, mi è stato chiesto di aprirlo da Francesca perchè le mancava l’aria o non sopportava l’odore del detersivo. Se qualcuno fosse entrato con il motorino no, noi non l’avremmo visto” ha detto la signora. “Dal garage si può uscire senza essere visti, come dalla lavanderia, dalla cucina non credo perchè ti vedono” ha aggiunto la signora che lavorava alla reception.

Il racconto del cuoco a La vita in diretta

Il cuoco racconta quello che ha visto il giorno della scomparsa di Denise. “Ci hanno chiamato di notte al comando dei Carabinieri dopo una settimana, in albergo non se ne parlava neppure di questa bambina. Io quel giorno ho visto Anna Corona intorno alle 11,15 e poi prima delle 12. Io sono convinto che le colleghe che lavoravano con lei dovevano vederla. Non so perchè non si ricordano a che ora è uscita. All’ora di pranzo era lì con noi, mi sembra impossibile che sia stata lei” ha detto il cuoco al programma di Rai 1. “Non lo so se per non perdere il posto di lavoro qualcuno non abbia detto la verità, se uno è omertoso o falso, ma la vita di una bambina è superiore al posto di lavoro. Se c’è un collega che sa qualcosa, che in quegli anni non lo ha fatto, dico di parlare. Facciamolo per Denise e riportiamo la bambina a casa da sua madre” ha detto il cuoco che nel 2004 lavorava nello stesso Hotel di Anna Corona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.