Smartphone e Tablet scendono in campo di battaglia

Notizia interessante che proviene dall’altra parte del mondo, il Wall Street Journal ha annunciato che nel corso del mese, l’esercito militare americano avvierà i primi test per l’uso di Smartphone e Tablet sul campo di battaglia.
Sia Android di Google che iOS di Apple verranno pesantemente testati durante esercitazioni e conflitti reali.

E già da tempo che si vocifera che l’esercito stava pensando ad un possibile uso dei nuovi smartphone in campo militare, basti pensare che nel 2008, si parlava di un possibile uso di iPhone e iPodTouch e infatti nel corso del tempo, sono stati spesi 4.2 milioni di dollari per la creazione di 85 applicazioni necessarie al supporto dei soldati.

I soldati potranno usare i dispositivi per le seguenti funzioni:

Videosorveglianza
Localizzazione del nemico
Intervento di pronto soccorso e cura dei compagni feriti grazie a pratiche guide
Trasmissione della posizione del compagno ferito al medico più vicino.

Come è normale aspettarsi, l’esercito non ha svelato l’uso delle 85 applicazioni, si è limitata a descriverne solo una.
L’applicazione in questione si chiama “SondierEyes” e fa uso della realtà aumentata tramite la fotocamera, permettendo di calcolare grazie al GPS la distanza dell’obiettivo da raggiungere.

La speranza è che nessun soldato scenda in campo, sfortunatamente nessun gadget elettronico può portare serenità come la propria famiglia.
Visto che però la guerra esiste, e sfortunatamente esisterà per molto a lungo, speriamo che almeno gli smartphone e i tablet possano aiutare questi giovani ragazzi nei conflitti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.