Pippo Baudo ha avuto un malore: si sospetta un ictus

Pippo Baudo, che ieri sera si trovava a casa di alcuni amici a Roma, ha avuto un malore. Il sospetto è che si tratti di un ictus. Ora Pippo Baudo si trova all’ospedale Sant’Andrea di Roma, dove è stato ricoverato ieri sera per maggiori accertamenti sull’entità del malore che ha colpito il conduttore. Erano circa le 20 e 30, quando è stato portato in ospedale. Qui i medici lo hanno sottoposto ad una Tac per maggiori accertamenti sulla vicenda. La diagnosi è stata di sospetta ischemia cerebrale, ma ancora non c’è nulla di certo.

L’assistente di Pippo Baudo intanto ha smentito l’ipotesi di un ictus. Si tratterebbe infatti solo di un malore transitorio, e non grave. “Nessun ictus. Solo un rialzo di pressione”, ha detto l’assistente del presentatore. Dall’ospedale però non arriva ancora alcuna notizia ufficiale sulle condizioni di salute di Pippo Baudo. Il presentatore è stato tenuto sotto osservazione per tutta la notte nella Stroke Unit del Sant’Andrea.

Intanto sul sito di Tgcom è possibile mandare un messaggio d’auguri all’amatissimo presentatore. Sono in molti ad essere in apprensione in queste ore per il malore che ha colto Pippo Baudo. La speranza è che non si tratti di un ictus e che non sia nulla di grave. Pare però che le sue condizioni siano in miglioramento.

Forza Pippo……la televisione italiana nn può xdere un’altro traghettatore…..Forza!“. Questo è solo uno dei tanti messaggi di affetto per il conduttore Pippo Baudo, che con la sua professionalità ha fatto la storia della televisione italiana. I fans sperano che la situazione si risolva nel migliore dei modi, e che Pippo possa tornare in tv quanto prima con la sua allegria e competenza.

Potete scrivere i vostri messaggi di incoraggiamento per Pippo Baudo nella sottostante sezione “commenti”.

 

Vedi anche:

“Angela Celentano è viva”: lo dice una testimone che ora è minacciata

One response to “Pippo Baudo ha avuto un malore: si sospetta un ictus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.