La lettera di Maradona ad Antonio Cassano

Poche ore e dovremmo finalmente sapere il male che affligge Antonio Cassano. Pare si possa trattare di un problema congenito al cuore facilmente risolvibile. Sono tanti i messaggi di affetto che Antonio sta ricevendo in questi giorni e stamattina dalle pagine del Corriere dello sport, arriva la lettera di Diego Armando Maradona. L’ex calciatore del Napoli ha deciso di far sentire tutto il suo affetto a colui che prima di essere un grande campione è un grande amico. Ecco per voi il testo della lettera scritta da Maradona a Fantantonio.

Diego Armando Maradona scrive ad Antonio Cassano: la lettera

A volte le parole non servono, altre volte invece possono aiutare. Probabilmente la lettera scritta dal grande campione argentino da sempre uno dei calciatori più amati in Italia, è servita tanto a Cassano che dalla sua stanzetta ha guardato ieri il Milan e oggi magari guarderà anche il Napoli del suo amico Maradona. Era il 2005 quando un giovane a ancora tremendo Cassano confidò a Diego tutta la sua stima ” sei il mio mito” gli disse. Belle parole. Parole che spesso Diego si è sentito dire ma mai da uno come Cassano e allora prende e porta a casa, registra nelle mente, e non le cancella più. E’ tempo di ripagare dimostrando che la stima è reciproca. Ecco quindi una lettera in un momento difficile, in quello forse più duro di tutti.

“Non so se è possibile scindere l’uomo dal calciatore e viceversa. Credo di no. Credo sia complicato per chi, facendo questo nostro magnifico mestiere, spesso è cresciuto più con la compagnia di un pallone che di un po’ amici. Però, ci sono momenti in cui l’uomo, più che il calciatore, deve essere forte. Per se stesso, per i suoi figli, per la sua famiglia. Sono i momenti della sofferenza. Anche quella fisica. So di che cosa parlo e so che in questo momento, caro Antonio, capisci bene quel che voglio dire…”

Questa una parte della lettera scritta da Maradona, l’inizio. Potete consultarla per intero sul sito de Il Corriere dello sport.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.