Ricomincia la scuola: trucchi e consigli per passare l’anno nel migliore dei modi

La scuola: gioia e letizia di tutti gli studenti, dai più piccoli ai più grandi. Scuola come sinonimo di impegno, fatica, paura, per alcuni terrore. Tutti seduti lì, tra i banchi che aspettano di trascorrere ore ad ascoltare e, cosa peggiore, a riferire quelle conoscenze che si dovrebbero assimilare.

La lotta per dimostrare di essere maturati, cresciuti, cambiati. Di aver raggiunto la capacità di ragionare e decidere su temi che sono difficili. La lotta per gli amici, l’assimilazione dei valori. Ecco una brevissima definizione che si può dare della scuola. Come affrontarla? Se lo sono chiesti in molti per sapere come è possibile trovare un modo per poter affrontarla e come prepararsi.

Prima di tutto bisognerebbe preparare il corpo alla nuova vita quotidiana. In estate abbiamo fatto le ore piccole, di conseguenza la pennichella pomeridiana è diventata un’abitudine. Ebbene adesso dobbiamo rimetterci in carreggiata. Cominciare ad andare a dormire ad un orario più consono, per svegliarci ad un ora giusta.

Questo ci dovrebbe permettere di affrontare la giornata scolastica nel modo giusto. Lo stesso consiglio è dato ai professori che sono tra i primi modelli che gli studenti seguono, oltre ai genitori.

Se fisicamente siamo riposati, anche la nostra mente lo è ed è pronta a gestire le innumerevoli informazioni che ci vengono date.

Poi rilassarsi e prendere l’inizio della scuola come una conseguenza della nostra quotidianità. Perché le mamme, i papà, gli adulti, ricordano sempre o quasi sempre, con amore e nostalgia gli anni trascorsi a scuola. Sono momenti ricchi di spensieratezza e di fiducia, di crescita tranquilla e di rivalutazione della propria personalità e della crescita individuale. Anni che comunque passano velocemente e che restano nei nostri cuori come momenti di inequivocabile gioia.

Quindi bisognerebbe affrontarla anche con un bel sorriso sulle labbra. Andare a scuola la mattina, convinti che il posto in cui ci stiamo recando è un luogo dove possiamo incontrare amici e persone che vivranno momenti particolari insieme a noi. Un’altra regola sarebbe quella di armarsi di pazienza, una virtù che in molti non posseggono ma che aiuta notevolmente i ragazzi ad affrontare le difficoltà.

La scuola non è solo luogo di conoscenza didattica, ma è soprattutto luogo di conoscenza umana. Il luogo dove e dimensioni della società, diventano a dimensione di bambini, ragazzi, giovani. Una ripercussione che si deve avere per le conoscenze della vita. Scendere a compromessi con il proprio dovere verso lo studio e il diritto del divertimento, dei giochi, del rilassamento.

Teresa Corrado

Se volete consigli e chiarimenti potete scrivere a [email protected], una docente è a vostra disposizione per aiutarvi a districarvi nel “duro” mondo della scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.