Ecco quali sono stati i libri più belli del 2013

Ecco quali sono stati i libri più belli del 2013. A decretare il loro successo di vendite è stata la critica, che ha assegnato loro i premi più prestigiosi di sempre

Il compianto Ennio Flaiano diceva che il successo è un fraintendimento, la prova che uno non vale niente. Tuttavia, sono spesso i premi letterari a decretare le buone vendite di un titolo. Ecco dunque quali sono stati i libri più belli del 2013, tenendo conto dei premi che hanno vinto. Se avete dei dubbi e magari non siete appassionati di libri, sceglierne uno in base a un premio vinto può sicuramente garantire una certa qualità. I premi servono anche a mostrare le tendenze del momento. ecco cinque fra i titoli che hanno ricevuto i riconoscimenti più blasonati in questo 2013. Non è di quest’anno ma è tornato alla ribalta grazie al Premio Nobel vinto dalla sua scrittrice, Alice Munro. Il Nobel le è stato consegnato pochi mesi fa e il libro in questione è La danza delle ombre felici (Einaudi, 1968). Ha vinto invece il premio Pulitzer Adam Johnson con Il signore degli orfani (Marsilio). La storia narra le vicenda di un rapitore professionista, Pak Jun Do, che opera in Corea del Nord. Con The luminaries, di Eleanor Catton si è aggiudicata il premio Booker. A soli 28 anni è stata la più giovane a vincere il prestigioso premio. L’autrice neozelandese ha scritto un giallo ambientato nell’800. Non è ancora uscito in Italia. Ha vinto il prestigioso Premio Strega, con Resistere non serve a niente (Rizzoli Editore), Walter Siti. Ex professore universitario, ora in pensione, Siti è acclamato come uno dei migliori autori italiani di sempre. Un intreccio di passioni nel mondo di escort e finanzieri, mafiosi e intellettuali. Insomma, un libro glamour nell’italia di oggi. Al primo posto tra i libri più belli del 2013 c’è il Premio Scerbanenco Donato Carrisi, che con L’ipotesi del male (Longanesi) ha sdoganato il thriller nostrano anche all’estero (ricalcando le orme recenti di Giorgio Faletti). Il miglior autore di thriller in Italia è lui. Thriller, ma anche giallo psicologico e indagine poliziesca per un libro originale e con contorni di stampo horror. Ricapitoliamo la classifica.

La danza delle ombre felici – Alice Munro (Einaudi)

Il signore degli orfani – Adam Johnson (Marsilio)

The luminaries – Eleanor Catton (Little Brown and Company)

Resistere non serve a niente – Walter Siti (Rizzoli)

L’ipotesi del male – Donato Carrisi (Longanesi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.