Ignore no more: l’app che blocca lo smartphone se non rispondi alle chiamate dei genitori


D’ora in poi sarà più facile per i genitori controllare i propri figli. L’app Ignore no more blocca lo smartphone se il figlio non risponde alle chiamate dei tutori. A progettare l’applicazione è stata proprio una mamma apprensiva, assieme ad altri sviluppatori di professione. Sharon Standifird, residente in Texas, ha scalato il Kilimangiaro e prestato servizio presso la polizia militare durante la guerra del Golfo. Non ancora stanca delle sfide, ha deciso di mettere a punto un’app per controllare i figli. Vediamo come funziona Ignore no more. Se i genitori chiamano più volte i propri figli, e questi ultimi ignorano le telefonate, il loro smartphone non funzionerà.

Verranno bloccate tutte le app e potranno soltanto chiamare il numero di emergenza o quello di uno dei due (o di entrambi) i genitori. Il genitore ha la possibilità di impostare una password, che cambia di volta in volta, per sbloccare lo smartphone. Stanca di essere ignorata dal figlio Bradley, Sharon ha trascorso mesi a pensare a come “costringerlo” a rispondere alle sue chiamate. E così, dopo mesi di lavoro, ha portato l’idea a uno sviluppatore che ha fatto diventare il progetto realtà. Se vostro figlio non risponderà alle chiamate e agli sms dei genitori per più di due, tre volte, lo smartphone gli negherà l’accesso a Facebook, a WhatsApp e a tutte le altre applicazioni. Basta inserire un codice segreto composto di 4 cifre sul proprio smartphone e quello del figlio.

Come controllare il proprio figlio su WhatsApp e Facebook – LEGGI QUI

Se quest’ultimo non risponde ai genitori, il cellulare diventa inaccessibile. La app è disponibile per Android e si può scaricare a 1,99 dollari sul Google Play Store. Al momento non esiste una versione tradotta in italiano. Dunque, con Ignore no more sarà possibile controllare il proprio figlio. Se siete dei genitori apprensivi, con questa app sarà possibile bloccare il suo smartphone e far sì che prima di ignorare le chiamate dei propri tutori, ci pensi più di una volta.

 

 

 

 

 

 

Leggi altri articoli di Curiosità

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close