Furto in casa di Emanuele Filiberto: bottino per oltre mezzo milione di euro

Arrivano dalla Francia le ultime notizie che riguardano Emanuele Filiberto. Molte testate on line parlano di una rapina nella casa francese di Emanuele Filiberto che sarebbe avvenuta venerdì pomeriggio. Secondo le prime indiscrezioni riportare tra gli altri anche da Le Parisien, i ladri avrebbero lasciato l’appartamento di Emanuele Filiberto con un bottino di circa mezzo milione di euro. Molti pare, i gioielli e gli oggetti di valore che sono stati portati via. Il bottino, secondo altre fonti, non sarebbe stato ancora quantificato mentre per altre, si arriverebbe alla cifra di cui abbiamo scritto in precedenza. Secondo i media francesi, il furto sarebbe stato portato a termine da persone che operano in questo ambiente, nel senso che, rubare un certo tipo di gioielli per poi rivenderli non è da tutti, visto che sono facilmente riconoscibili.

Vediamo quelle che sono le ultime notizie in arrivo dalla Francia.

FURTO IN CASA DI EMANUELE FILIBERTO: BOTTINO DI CIRCA MEZZO MILIONE DI EURO

La notizia è stata poi approfondita dai giornali italiani. In particolare, secondo quanto riferisce Il Corriere della sera, Emanuele Filiberto e sua moglie non erano in casa al momento del furto. Sappiamo del resto che Filiberto gira spesso per il mondo visti i suoi nuovi impegni anche nell’ambito culinario. In questo caso però Emanuele Filiberto si trovava in Francia: lui e sua moglie si sarebbero accorti quasi subito del furto, rientrando nell’abitazione, presumibilmente, poche ore dopo la rapina.

Fondamentali potrebbero essere i filmati delle telecamere di sicurezza del palazzo e anche delle abitazioni vicine. Sembra inoltre che la polizia francese abbia trovato in casa anche delle impronte digitali.

 Le forze dell’ordine considerano in ogni caso questa indagine “‘complicata” in quanto “questo tipo di furto è raramente opera di dilettanti“. Nessun commento invece è stato rilasciato al momento da Emanuele Filiberto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.