Harry come Diana in Africa per la lotta contro le mine antiuomo

Quando Lady Diana fece quella che per molto fu una delle “passeggiate” più pericolose che un membro della famiglia reale potesse fare, gli occhi di tutto il mondo erano su di lei. Le mine antiuomo, l’Africa, il coraggio di Diana. Oggi come ieri l’immagine di Harry che compie lo stesso percorso di sua madre lascia senza fiato. Era il gennaio del 1997 e le foto e i video di Diana e del suo coraggio, fecero il giro del mondo. E il grande legame che Harry sente con questa terra sta tutto nel rapporto che sua madre aveva con il continente, con la gente dell’Africa. Un amore viscerale che oggi Harry prova per questa terra e che di certo lo fa sentire ancora più vicino a sua madre. Mai come in quel caso i media di tutti il mondo parlano del problema delle mine: pochi mesi dopo la tragica morte di Lady Diana si aprì la strada per il Trattato Onu sul bando delle mine, a cui finora hanno aderito 164 paesi.

Quando Diana decise di fare qualcosa per le mine, Harry aveva solo 12 anni. Successivamente il figlio di Carlo e Diana ha visitato i campi minati del Mozambico nel 2010 e quelli angolani nel 2013, studiando i progetti della Halo Trust.

HARRY COME MAMMA DIANA: LA LOTTA CONTRO LE MINE ANTIUOMO IN AFRICA

Diana ed Harry così lontani ma così vicini sempre. I figli di Diana cercano in tutti i modi di continuare a portare i suoi messaggi nel mondo, a far sentire la sua presenza. Urlano in silenzio che Diana è sempre presente nei loro gesti, nelle loro scelte. E ci sono pochi dubbi sul fatto che riescano nel loro intento.

Le foto che mostrano Harry in Africa, fare lo stesso percorso che tanti anni fa ha fatto sua madre, lascia senza fiato. E anche sul profilo social dei duchi del Sussex, Harry e Meghan vogliono ricordare il gesto di Diana, e hanno postato a tal proposito una sua foto, per non dimenticare che è stata lei a iniziare tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.