Meghan Markle ossessionata da Kate Middleton, dalle scenate a Harry alle vecchie foto

Nonostante Meghan Markle sia ormai lontanissima da Kate Middleton il Canada non sembra così distante da mettere a tacere il gossip (foto). I tabloid inglesi non si fanno sfuggire nemmeno il più piccolo indizio e aggiungono dettagli tornando a quella che per la moglie di Harry sarebbe una vera ossessione: sua cognata. I giornali non mollano la presa e oltre a continuare a parlare di premeditazione da parte di Meghan aggiungono altro. Il gossip inglesi addirittura tira fuori presunte scenate a Harry sempre perché si sentiva schiacciata dalla cognata, a Londra subiva la sua presenza ovviamente ingombrante perché sarà lei la futura regina. Tutto questo però pare continuare, lo dice chi curiosando tra le ultime foto e i post pubblicati da Meghan Markle su Instagram sembra che lei voglia tenersi al passo. Ha infatti riciclato delle sue vecchie foto da sola, senza Harry, come a volere dire che anche lei da sola è stata capace di rappresentare nel migliore dei modi i Windsor. Il punto è che la Markle è fuggita da Londra e questo i tabloid non glielo perdonano nonostante le bellissime parole di Harry.

LO ZAMPINO DI MAMMA DORIA

Si dice anche che nella decisione di andare via da Londra ci sia anche lo zampino di mamma Doria Ragland. Meghan avrebbe preso questa decisione sotto suo consiglio e solo dopo avrebbe informato Harry. Doria avrebbe quindi aiutato sua figlia convincendo il marito. L’ex attrice avrebbe voluto lasciare tutto anche prima ma ha dovuto attendere, convincere. Sono solo supposizioni ma per i tabloid premeditazione e la continua ossessione sono delle aggravanti.

Su Instagram nel profilo della coppia è vero che ci sono le vecchie foto di Meghan nei suoi vecchi impegni in veste di duchessa del Sussex ma magari è solo per onorare quei ricordi, per dire che da lì non dimentica niente e prosegue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.