Pasqua 2020, l’angolo della preghiera per vivere Pasqua in famiglia


Tutti i riti religiosi di Pasqua 2020 saranno visti e vissuti attraverso la tv e i social, un modo inconsueto per i cristiani di tutto il mondo che sono abituati a vivere nelle Chiese di appartenenza il triduo pasquale che è per la Chiesa Cattolica un pilastro fondamentale. Come possiamo vivere nelle nostre case questi giorni cosi intensi e ricchi di segni nelle nostre case? I segni nella liturgia cristiana sono importantissimi e ci aiutano a vivere meglio le funzioni. Nelle nostre case possiamo innanzitutto creare un piccolo angolo di preghiera che ci ricordi la Resurrezione di Cristo. L’ulivo, la luce, il pane azzimo, la croce, l’uva, il grano, la Bibbia, tutti simboli che possiamo utilizzare per allestire il nostro angolo per la preghiera.

CREIAMO IN CASA UN ANGOLO PER PREGARE E VIVERE LA PASQUA

Prendete un tavolino mettete una bella tovaglia bianca con un banner rosso­­, in questo sicuramente saprete stupirci con la vostra creatività. Senza troppe esagerazioni scegliete i simboli religiosi che avete in casa e allestite l’angolo per la preghiera. Niente pulcini, uova o simboli che non appartengono alla liturgia cristiana. 

Non dimenticate la luce ovvero un cero acceso che simboleggi proprio la Pasqua, la Resurrezione. Una volta allestito il vostro angolo, che potete sistemare facendovi aiutare da tutta la famiglia così da coinvolgerla nella realizzazione, dedicate del tempo anche breve alla preghiera in famiglia. Si possono recitare le preghiere classiche come Padre nostro, Ave Maria e le altre oppure potete scrivere delle preghiere e lasciarle in un cestino così da prenderne ogni giorno qualcuna e recitarle insieme. La preghiera in questo momento è un mezzo importante che ci aiuta a sentirci meno soli e nello stesso tempo il nostro angolo di preghiera ci aiuterà a vivere questi giorni uniti a tutta la Chiesa e al Papa. “Dio è la carezza che ci tiene in vita” direbbe Papa Francesco e ora più che mai abbiamo tutti bisogno di quella carezza.

di Claudia Cappabianca

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close