L’ira di Elisabetta Canalis ad Alghero, la sua bicicletta gettata sugli scogli (Foto)


Elisabetta Canalis usa spesso la bicicletta e anche ad Alghero dove si trova in questo periodo in vacanza è il suo mezzo per spostarsi in piena libertà con la figlia Skyler e il marito (foto). Brian Perri ha da poco raggiunto la Canalis e la loro piccolina in Sardegna, tutto poteva essere perfetto ma sembra che non sia così. Alghero è bellissima, la showgirl adora la Sardegna, è la sua terra, lì c’è la sua famiglia, ogni estate ci ritorna e non solo, scappa lì da Los Angeles ogni volta che può, ma stamattina non è stato per lei un bel risveglio. Trattiene la rabbia Elisabetta Canalis ma dalle sue parole la sua ira è evidente. 

BRUTTO RISVEGLIO PER ELISABETTA CANALIS AD ALGHERO

“Questa è Alghero stamattina sempre più bella e quella è la mia bicicletta, anche quella di mio marito, sono state buttate giù dalla muraglia con il seggiolino di Skyler. E purtroppo è pieno di ragazzini che non potendo andare in discoteca si aggirano per il centro storico completamente ubriachi e devono dire che questa volta hanno battuto il record perché questa è la seconda volta che mi buttano giù la bici dalla muraglia” ha raccontato poco fa sul suo profilo Instagram.

Una storia in cui ha mostrato prima la bellezza di Alghero per poi puntare l’obiettivo sulle due biciclette gettate sugli scogli. La Canalis ha cercato di mantenere la calma ma alla fine ha rivelato il suo pensiero, ha detto ciò che vede troppo spesso in questo periodo.
Sembra che ogni estate le capiti una cosa del genere ma che questa estate è tutto più difficile e la sera i ragazzini sono ubriachi. Non le fa certo piacere dovere recuperare le sue bici e il seggiolino sugli scogli ma ancora meno passeggiare tra ragazzi che hanno alzato troppo il gomito.

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close