La telefonata choc tra Corona e Nina Moric, Fabrizio: “prenderti la testa e fracassartela in modo da ucciderti”

Ogni cosa va contestualizzata, ci dovrà essere modo di chiarire quando e come ma è evidente, che la telefonata pubblicata sui social da Nina Moric, è alquanto inquietante. Non sappiamo a quando risalga ma si capisce che la Moric è al telefono, con il suo ex marito, Fabrizio Corona. I due parlano di Carlos, la Moric sembra essere preoccupata per suo figlio. Fabrizio Corona invece l’accusa di aver fatto del male a Carlos e di essere ancora oggi una persona che nuoce al ragazzo. Nina decide di registrare tutto, anche la seconda parte della conversazione dove parla con Carlos e gli chiede se suo padre lo stia minacciando.

Al momento Fabrizio Corona ha deciso di non commentare in nessun modo questa registrazione via social mentre per Nina, arrivano centinaia di messaggi sul suo profilo instagram.

SUI SOCIAL LA TELEFONATA TRA NINA MORIC E FABRIZIO CORONA: PAROLE PESANTI

La telefonata che Nina pubblica sui social inizia con questa farse: ”Perché gli hai creato tutti questi traumi? Perché mi dici che sono una pu**ana davanti a Carlos?”

Poi arriva quella che sembra essere la risposta di Fabrizio Corona a Nina Moric: “Io penso che sarei arrivato quasi al limite di venire due giorni fa a prenderti la testa e fracassartela contro un angolo, in modo da uc*iderti e non vederti mai più, eliminare il male che hai fatto a questo ragazzo”. Abbiamo deciso di pubblicare il contenuto di queste conversazioni perchè se le parole di Corona fossero esattamente queste, sarebbero certamente molto gravi e non si tratterebbe chiaramente di gossip ma di cronaca.

Poi si sente Carlos che con la voce rotta dice: “Vorrei aprirmi con te, io voglio diventare una persona migliore, venire da te e dimenticare questa persona, dimenticare il male”.

Nina procede e registra anche un’altra parte di conversazione durante la quale Carlos le racconta quello che sta succedendo.

Si attende ovviamente anche la versione dei fatti di Fabrizio Corona. Una cosa è certa che tutto questo non fa bene in nessun modo a Carlos Maria che oggi, andrà magari a scuola e troverà tutti i compagni che hanno letto, per l’ennesima volta, bruttissime pagine che riguardano i suoi genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.