Harry ha parlato con William e il padre ma non è andata nel migliore dei modi

Dopo l’intervista con cui Harry e Meghan Markle hanno fatto a pezzi la famiglia reale il principe ha parlato con il padre e il fratello, con Carlo e William, ma sembra che non sia andata nel modo migliore. L’intervista rilasciata a Oprah Winfrey andava smussata, Harry ha quindi cercato subito un contatto con la sua famiglia ma sembra che la riconciliazione sia lontana. Lo avrebbe rivelato la famosa giornalista Gayle King, amica di Meghan Markle. La King avrebbe telefonato ai Sussex per sapere come stavano e ha saputo quanto rivelato poi a CBS This Morning: in pratica conversazioni che non sarebbero state molto produttive. Harry e Meghan Markle sono felici che ci sia stato un contatto con i Windsor ma per niente soddisfatti delle reazioni all’intervista.

L’ATTUALE RAPPORTO TRA HARRY E LA FAMIGLIA REALE

Non sono dichiarazioni di Harry e Meghan, per loro parlano altri ma sembra che la coppia avrebbe voluto ben altra reazione alla famosa intervista. La regina Elisabetta ha replicato in modo conciliante, ha affermato che tutto verrà affrontato privatamente, facendo riferimento alle accuse di razzismo. Meghan Markle avrebbe invece voluto una difesa vera e propria, che si facesse in modo di spegnere le cattiverie sul suo conto.

“Nessuno, nella famiglia reale, ha finora parlato con Meghan. Penso che sia molto frustrante, per i Sussex, vedere che l’intero dibattito sia incentrato sul razzismo all’interno della famiglia reale. Tutto ciò che volevano – ha proseguito – era che i royal intervenissero per fermare le falsità della stampa britannica sul conto di Meghan. Falsità ingiuste e razziste. Finché i Windsor non riconosceranno che non hanno fatto nulla per impedire che venissero diffuse cattiverie non vere sul conto di Meghan – chiudendo – sarà molto difficile andare avanti” quanto riportato d Gayle King. La pace è ben lontana, purtroppo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.