La regina Elisabetta è da sola al funerale del principe Filippo (Foto)

La regina Elisabetta chiusa nei suoi ricordi segue il feretro del principe Filippo nella Bentley di Stato poi sola, a 94 anni, entra nella St. George’s Chapel, seguita da Camilla Parker Bowles e Kate Middleton (foto). Deve restare da sola la regina d’Inghilterra, per lo stesso motivo per cui in chiesa possono seguire la cerimonia funebre poche decine di persone. Tutti i figli e i nipoti con l’abito scuro e le medaglie al petto, nessuna alta uniforme. Questa immagine dietro il feretro racconta un mondo diverso da quello che aveva immaginato il duca di Edimburgo per i suoi funerali. Aveva previsto tutto ma non immaginava che sua moglie sarebbe stata sola, distanziata dal resto della famiglia. Così come non immaginava che gli adorati nipoti William ed Harry non avrebbero camminato uno accanto all’altro. 

I FUNERALI DEL PRINCIPE FILIPPO

Ogni passo e ogni dettaglio posto sulla bara del principe Filippo ha un profondo significato. Una cerimonia molto suggestiva e commovente, dalla Land Rover verde alla carrozza del principe. I quattro figli Anna Carlo, Andrea, Edoardo, i tre nipoti, William, Harry e Peter Philips, poi il figlio della defunta principessa Margaret e il marito della principessa Anna, sono i nove a seguire il feretro a piedi.  La regina entra nella St George’s Chapel accolta dall’arcivescovo di Canterbury, è curva, si ferma, sembra cercare Kate. Siede sa sola in chiesa e sembra che in questo modo il dolore sia ancora più grave. Dietro di lei siedono Kate e Camilla, entrano i nove familiari, Carlo e Anna in testa, William ed Harry sempre separati. 

Da anni il principe Filippo aveva previsto questa giornata, aveva scelto tutto, anche le musiche. 

“E’ la Regina, si comporterà con la straordinaria dignità e lo straordinario coraggio che ha sempre dimostrato. Allo stesso tempo, in quegli istanti starà dicendo addio a qualcuno con cui è stata sposata per 73 anni” aveva anticipato l’Arcivescovo Justin Welby. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.