“Sei donna qui non puoi stare”: Aurora dei The Jackal cacciata dal tavolo della Partita del cuore e non solo

E’ stato difficile riassumere quello che è successo ad Aurora Leone nel titolo di questo articolo. Perchè spiegare i fatti da lei raccontati e riassumerli in poche parole che possano fare capire la gravità di quanto successo alla comica non era facile ma ci proviamo. Sono stati Aurora e Ciro Priello, volti dei The Jackal a raccontare via social quello che è successo prima della partita del cuore. Il loro racconto, che ha dell’incredibile, in poche ore ha fatto il giro del web, diventando virale e oggi non si parla d’altro. I due erano stati convocati per partecipare alla Partita del cuore prevista per martedì 25 maggio all’Allianz Stadium di Torino, questa sera quindi. Ma come hanno spiegato Aurora e Ciro dai loro profili ufficiali, non giocheranno. Il motivo? L’attrice è stata allontanata dagli organizzatori perché donna dal tavolo della cena ma non solo. Entrambi dovevano fare parte della squadra dei Campioni per la Ricerca, capitanati da Andrea Agnelli, pronta a sfidare la Nazionale Cantanti, per dare sostegno all’Istituto di Candiolo – Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro.

Aurora Leone cacciata dalla Partita del cuore perchè donna: ecco i fatti

Tutto inizia appunto dalla cena. Aurora racconta su Instagram: “Io e Ciro ci siamo seduti al tavolo con la Nazionale Cantanti ma il direttore generale Gianluca Pecchini ha detto non potevamo stare seduti lì”. “O meglio, che Aurora non poteva“, ha specificato Priello.

I due hanno continuato il loro racconto: “Abbiamo pensato: ce lo sta dicendo perché siamo della squadra avversaria. Facciamo per alzarci ma ci sentiamo dire che Ciro poteva stare e io no, perché ero una donna. “Sei una donna, non puoi stare seduta qui”“. E qui viene il bello, perchè se anche Aurora fosse stata la fidanzata di Ciro o la sua accompagnatrice, non aveva motivo di alzarsi da un tavolo. Lei comunque ha anche specificato che non era lì tanto per fare compagnia al suo fidanzato ma che era stata convocata, che avrebbe anche giocato. A questo punto la stessa persona che l’aveva invitata ad alzarsi ha aggiunto: “Non mi far spiegare perché non puoi stare seduta qua, alzati e basta“.

E qui poi il bello: “Eh, il completino te lo metti in tribuna. Da quando in qua le donne giocano?”. I due indignati ovviamente si sono alzati e sono tornati in albergo ma purtroppo non hanno avuto modo di entrare, anche lì problemi. Non volevano neppure che recuperassero le loro cose. Aurora continua: ” I cantanti che erano con noi, tra cui Eros Ramazzotti, ci hanno chiesto scusa per l’accaduto. Io avevo una convocazione, la mia presenza lì era alla pari di quella di Ciro come degli altri cantanti. Il presidente della ricerca si è scusato e non voglio che tutto questo offuschi la buona causa del progetto“. Aurora e Ciro nei loro video hanno spiegato che la causa resta buona, invitando chi li segue a donare senza esitazioni. Ma loro alla Partita del cuore, proprio non parteciperanno.

Si scrive davvero una bruttissima pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.