Orietta Berti lancia una frecciatina alla regina Elisabetta

Orietta Berti è sulla cresta dell’onda ed è lanciatissima non solo con Mille ma anche con le frecciatine. Ne ha riservata una alla regina Elisabetta togliendosi così qualche sassolino dalla scarpa. E’ a La Stampa che Orietta Berti ha commentato la vittoria dell’Italia agli Europei 2020. La coppa vinta domenica fa parlare un po’ tutti ma l’usignolo di Cavirago dall’alto della sua esperienza e dei suoi 78 anni ne ha piena facoltà e si rivolge alla regina con il suo nomignolo affettuoso, quello consentito solo alla royal family: Lillibeth. Una frecciatina apparsa tra le storie Instagram della Berti: “Hai visto cosa succede se si fischia contro il nostro inno nazionale cara Lilibeth?”. E non può che farci sorridere la cantante che sta vivendo la sua seconda giovinezza anche grazie a Fedez e Achille Lauro. 

ORIETTA BERTI ELOGIA GLI AZZURRI E NON RISPARMIA GLI INGLESI

“Abbiamo vinto, grazie al nostro portierone Gigio Donnaruma che ha fatto parate meravigliose, soprattutto quella che ha sancito la nostra vittoria. Una grande soddisfazione per tutti gli italiani. Una grande soddisfazione per il commissario tecnico Roberto Mancini che è forse il vero artefice del percorso trionfale degli azzurri”, l’elogio alla squadra e poi un po’ di paroline anche per gli avversari che non hanno certo saputo perdere.

Gli inglesi, va detto, sono molto più agili; sono più atleti ma picchiano anche: a volte anzi sono mastini più che giocatori. Quando gli inglesi facevano fallo sui nostri, l’arbitro faceva finta di niente. Sono stati agevolati, nel loro Paese, con il loro pubblico al fianco. Io avevo paura dell’arbitro: questa volta è stato ni” per poi aggiungere: L’Inghilterra quando vai lì, con noi ha sempre il naso per aria. Questa volta è stata una bella vittoria, anche per questo loro atteggiamento altezzoso nei nostri confronti”. Insomma, un periodo d’oro per Orietta Berti sotto tutti i punti e quando tornerà in Inghilterra sarà ancora più fiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.