Anche Al Bano sul presunto incontro tra Ylenia e Yari: “Lasciateci in pace”

Dopo la smentita di Yari sull’incontro con Ylenia e la furia di Romina Power arrivano anche le parole di Al Bano Carrisi. Il cantante chiede per l’ennesima volta che tutti lascino in pace la sua famiglia e non parla del gossip ma di un dolore immenso che da ormai decenni lui, Romina e i suoi figli portano dentro. La scomparsa di Ylenia Carrisi risale al 6 gennaio del 2014, questa la data in cui si persone le sue tracce. C’è chi invece sembra saperne sempre un po’ di più fino a supporre che i due figli di Al Bano e Romina, Yari e Ylenia, si siano incontrati in gran segreto a Santo Domingo. L’artista di Cellino San Marco tuona contro chi specula, ribadisce che non si può fare del male alla sua famiglia per fare notizia, per avere più lettori. Ad Adnkronos afferma che questa volta resta davvero stupito. Yari ha subito smentito tutto parlando di fake news.

AL BANO: “PURTROPPO DA ANNI SI SPECULA SUL NOME DI MIA FIGLIA”

“Rimango stupito – ha confessato Al Bano all’Adnkronos – Non penso proprio che mio figlio abbia detto di aver incontrato Ylenia. Sono dichiarazioni del tutto prive di fondamento – ha poi proseguito – Purtroppo da anni c’è una speculazione sul nome di mia figlia, forse perché fa vendere i giornali. Vogliamo su questa vicenda essere lasciati in pace”.

Ylenia Carrisi quando è scomparsa aveva da poco compiuto 23 anni, era giovanissima e le ultime notizie che la famiglia ha di lei riportano all’hotel a New Orleans dove alloggiava con un artista di strada che fu arrestato il 31 gennaio del 1994, poche settimane dopo la scomparsa. Quell’uomo fu rilasciato per mancanza di prove per un eventuale coinvolgimento. Un guardiano riferì che aveva visto una ragazza simile alla descrizione di Ylenia gettarsi nel Mississippi. Il suo corpo non è mai stato trovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.