Costantino della Gherardesca in sedia a rotelle non rinuncia a Pechino Express

Nonostante la sedia a rotelle Costantino della Gherardesca non rinuncia a Pechino Express, parte e lo fa con qualche problema di salute ma il suo punto fermo, l’unico commenta, resta proprio il programma. Non lo vedremo in onda su Rai 2 ma su Sky e se questo dispiace al pubblico c’è la foto del conduttore che preoccupa un po’ di più. Costantino della Gherardesca si fa immortalare sulla sedia a rotelle all’aeroporto prima della partenza per Pechino Express. Fuma una sigaretta, nasconde di cattivi pensieri e poi spiega perché non è in piedi. Già un anno fa Costantino aveva spiegato alla rivista DiPiù che in passato aveva avuto due gravi incidenti, uno in montagna, l’altro in piscina, che è per questo che zoppica un po’. Anche questi incidenti hanno contribuito ai problemi di salute che rendono non poco sofferente della Gherardesca?

Costantino della Gherardesca parte per Pechino Express ma con la sedia a rotelle

“Il grande Pedro che lavora per l’Aeroporto di Malpensa mi accompagna a fumare una sigaretta. Si, mi hanno messo in sedia a rotelle per i trasferimenti aerei per via della mia cervicobracalgia (si scrive così ?) e connessi fastidì ortopedici di cui dimentico il nome – spiega il conduttore – Non chiedetemi altro: è successo tutto molto in fretta nonché in mezzo ad un ciclone di eventi e contingenze che cambieranno radicalmente la mia vita. L’unico punto fermo rimane”. Sono le ultime due frasi a preoccupare. Cosa significa “cambieranno radicalmente la mia vita”?

Lui non resta a terra, non si ferma, forte prosegue nonostante immaginiamo i dolori, tutte le possibili difficoltà. Tutti fanno il tifo per lui che dovrà spostarsi in più Stati per Pechino Express, non sarà dunque una passeggiata.

Il primo a fare il tifo per lui è Enzo Miccio che sembra saperne di più ma per il momento il conduttore chiede ai suoi fan di non fare altre domande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.