Lo sfogo di Pamela Prati: “A Cazzaniga solidarietà, io ho pensato di togliermi la vita”

Pamela prati

Tutti hanno creduto a Roberto Cazzaniga ed è da qui che nasce lo sfogo di Pamela Prati perché a lei pochi hanno creduto. Il paragone della Prati è sulla truffa amorosa ai danni del pallavolista milanese e la vecchia storia di Mark Catalgirone. Un paragone che non regge ma per la showgirl è una ferita che si riapre. Al Corriere della Sera ha ricordato la gogna che è stata riservata a lei mentre per Cazzaniga c’è un cordone di solidarietà per proteggerlo, sostenerlo, aiutarlo. I due casi sembrano molto diversi, Roberto Cazzaniga è stato truffato anche economicamente, si parla di tantissimi soldi. Pamela Prati ha tenuto banco tra interviste e dettagli per lungo tempo. 700mila euro è quanto il pallavolista di serie B ha speso per la donna che credeva fosse la sua fidanzata; ben 15 anni di raggiri. Lui ammette di non avere voluto capire, sente forte il senso di colpa nei confronti di chi l’ha aiutato, di chi gli ha anche prestato dei soldi. Pamela Prati ha tirato in ballo un matrimonio, due figli adottati e ancora oggi molti non le credono.

Pamela Prati ha pensato al suicidio

“Sono stata manipolata da due persone che conoscevano le mie fragilità. Sono tantissime le persone che finiscono nella mia stessa trappola, e oggi il mio impegno è sensibilizzare l’opinione pubblica intorno a questo genere di truffe” ripete ancora una volta ma aggiunge una cosa che dice per la prima volta.

“Non l’ho mai detto prima, ma ho anche pensato di togliermi la vita – ha spiegato – La fine di una storia è sempre un trauma, ma scoprire che una persona addirittura non esiste è uno choc psicologico. Quando ho realizzato che era tutta una finzione mi sentivo svenire, mi mancava l’aria. Una violenza psicologica terrificante”. Vorrebbe più sostengo ma tutti ricordiamo le tante partecipazioni ai programmi, i suoi racconti e il seguito quando la verità venne fuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.