Iva Zanicchi a un anno dal covid: “Non ho più riacquistato l’olfatto”

Iva Zanicchi sanremo

E’ di certo l’ultimo dei problemi per Iva Zanicchi dopo il covid di non avere riacquistato più l’olfatto ma è uno dei suoi modi per dire che quel maledetto virus esiste. E’ passato più di un anno dal suo contagio e Iva Zanicchi porta ancora i segni dei quel dramma, perché per lei è stato terribile. Al Corriere della Sera ha spiegato che non sente l’odore del brodo la domenica, non sente l’odore del caffè la mattina ma che grazie a Dio canta e respira bene. Di recente l’abbiamo vista in tv padrona di casa del suo show su Canale 5, sorridente e in gran forma ma con tante sofferenze che porta ancora dentro. La Zanicchi ha perso suo fratello, lo ricorda sempre mentre aggiunge che è ancora arrabbiata con tutti.

Iva Zanicchi: “Piango la sera in camera”

E’ probabile che a breve tornerà a sentire gli odori ma ci vorrà molto più tempo per lenire la sua sofferenza, quella causata dalla perdita del suo adorato Antonio. “Di giorno combatto” ma ammette che la sera piange nella sua camera. Ce l’ha con chi non si vaccina, anzi con chi non si vaccina e non resta a casa: “Non vi vaccinate? Bene, state chiusi in casa, ma non venitemi a dire che non esiste il virus perché vi rompo la testa”. La sua esperienza è stata amara, ha vissuto tutto sulla sua pelle, dal suo ricovero per la polmonite all’addio che non ha potuto dare a suo fratello. Tutta la famiglia si è ammalata, sua sorella si è salvata grazie al vaccino.

Combatte davvero, sarà anche al prossimo festival di Sanremo e immagina che sarà l’ultimo come concorrente. Felice che con lei ci saranno anche Gianni Morandi e Massimo Ranieri “perché alzano la media” tra tanti cantanti giovanissimi: “Sono una vera matta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.