L’addio di Fabio Rovazzi alla nonna: “Sapevo che ci stavi salutando”

rovazzi nonna

Ad aprile di due anni fa Fabio Rovazzi ha dovuto dire addio al nonno per colpa del covid, adesso ha perso anche la nonna. Il post che Rovazzi dedica alla sua adorata nonna è pieno d’affetto e di dolci ricordi ma anche carico delle difficoltà che stavano arrivando e che Fabio cercava di farle superare sorridendo. Ha trascorso il Natale con lei e poi non sono riusciti a festeggiare insieme il 28esimo compleanno del cantante. Oggi per Fabio Rovazzi doveva essere una giornata speciale, è invece il giorno in cui saluta per sempre la nonna. Nell’addio che scrive sui social confida che quel saluto era già nel bacino sulla fronte che le aveva detto tornando indietro, perché sentiva che la nonna stava andando via.

Il messaggio di addio di Fabio Rovazzi per l’amata nonna

“Ti avevo comprato delle carte giganti perché ultimamente iniziavi a vederci meno ma nonostante questo riuscivi sempre a battermi e vincere in modo incredibile” inizia così il suo post e poi mostra il video mentre giocano con quelle carte giganti, si sentono le risate della nonna. “Hai sempre preferito agire un po’ nell’ombra, ma sei sempre stata attenta a tutto.  Un’agente segreto di famiglia, ma gentile e con un cuore grande come un palazzo. Mi mancheranno i tuoi interrogatori alimentari e sulle mie relazioni” era una nonna come tutte le amatissime nonne.

“Incredibile come a Natale eri con noi e nel giro di pochi giorni ci hai lasciato… certo scegliere proprio il giorno prima del mio compleanno… vabbè un giorno ne discuteremo…” è tenero Fabio che conclude con la gioia e la speranza che la nonna sia di nuovo col nonno: “Sono felice di pensare che ora hai finalmente raggiunto il nonno che da due anni ti aveva lasciata sola. Quanto ti mancava da 1 a 100? Immaginarvi di nuovo insieme è la cosa che mi rende l’uomo più felice del mondo. Ieri sono tornato indietro e sono corso a darti un bacino sulla fronte perché dentro di me sapevo che ci stavi salutando. Ciao Nonna, ti voglio immensamente bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.