Infortunio per Camilla Parker ma stringe i denti per l’addio alla Regina Elisabetta

Un incidente per Camilla Parker ma il dolore non la ferma nei giorni di addio alla Regina Elisabetta
regina camilla piede

Non c’è ovviamente un comunicato ufficiale dell’incidente di Camilla Parker Bowles ma sembra evidente a molti che la moglie di Re Carlo III, a sua volta Regina consorte, stia soffrendo. Un infortunio che sembra sia avvenuto poco prima della morte della sovrana inglese ma che non ha mai bloccato Camilla. Lei è sempre presente accanto a Re Carlo, non l’ha mai lasciato solo, ha onorato tutti gli impegni restando anche lunghe ore in piedi, camminando nel corteo funebre senza cedere nemmeno un attimo al dolore. Dicono che abbia molto dolore, dicono che questa sia una vera prova da regina perché forse ha un dito del piede rotto. Non si sa molto sul come sia avvenuto l’infortunio, non c’è alcuna conferma ma tutti ne parlano.

Dito del piede rotto per la regina consorte Camilla?

Sembra che sia il Daily Telegraph ad averlo rivelato per primo, da lì la notizia dell’incidente della regina Camilla è stata ripresa da tutti, anche in tv, anche ieri su Rai 1 durante la puntata di Oggi è un altro giorno. Serena Bortone ha cercato di capire se la moglie di re Carlo avesse davvero dolore al piede e le è sembrato di notare un passo sofferente.

Si sa che il protocollo della famiglia reale inglese è molto rigido e che niente in questo momento può oscurare l’addio alla regina Elisabetta. Tutti seguono questi giorni di lutto, non è possibile nessun altro annuncio, ancora meno far sapere che Camilla ha un problema al piede. In realtà è un infortunio che in genere i membri della royal family non potrebbero mai raccontare, davvero impensabile poi che la regina consorte Camilla resti a riposo e assente. I funerali per la scomparsa della regina Elisabetta II sono in programma lunedì 19 settembre ma chissà se poi la nuova regina avrà modo di riposare almeno un po’.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.