Il figlio di Lando Buzzanca pronto a denunciare il medico che avrebbe fatto illazioni. “Sono anni che mio padre sta male”

Il figlio di Lando Buzzanca torna a parlare delle condizioni di salute di suo padre e spiega come sta, pronto a minacciare il medico
figlio buzzanca

In una lunga intervista al Corriere della sera, il figlio di Lando Buzzanca prova a fare chiarezza dopo le tante cose che sono state dette in questi giorni, ma soprattutto dopo che un medico, ha postato sui social un post dedicato all’attore. Il medico, che dice di esser stato uno dei professionisti che ha seguito Lando Buzzanca prima del suo ricovero in una RSA ha raccontato di non aver avuto modo di incontrare Buzzanca ma di aver saputo che ormai, è ridotto uno scheletro. Pesa circa 50 kg e non sta bene. Alle parole di questo dottore, dalle pagine del Corriere della sera ha appunto risposto il figlio di Lando, che ormai da un anno e mezzo è finito in questo vortice di accuse e recriminazioni da parte di chi insinua che suo padre starebbe meglio fuori e che continua a chiedere di andare via e tornare a casa. Massimiliano Buzzanca, per l’ennesima volta ha ribadito anche che la decisione di portare suo padre in una RSA è stata presa da un giudice di sostegno e lui non ha nulla a che fare con questa scelta.

Il figlio di Lando Buzzanca racconta come sta suo padre

Da anni non era più come prima. Quando nel 2016 aveva partecipato a Ballando con le Stelle, tanti colleghi mi avevano chiamato per chiedermi come stava perché lo vedevano “diverso”. E già da allora lui girava con un bigliettino nella tasca in cui era scritto il suo nome, il cognome, l’indirizzo di casa e il mio numero di cellulare. Ma, da grande attore quale era, riusciva sempre a dissimulare. Poi dopo la caduta del 2021 è peggiorato: ha perso lucidità, ha cominciato a non riconoscere più nessuno, a parlare per lallazioni, proprio come i bambini” ha spiegato Massimiliano Buzzanca nella sua intervista per il Corriere della sera.

Il medico che parlato di Lando, e anche la compagna dell’attore, sostengono invece che Lando sia lucido e che continui a chiedere di poter tornare a casa sua. Massimiliano deve smentire per l’ennesima volta questa circostanza: “A papà è stata diagnosticata una demenza senile grave, uno stato che è partito dall’afasia. Papà c’è ancora, ma la sua testa non c’è più. E per questo ho dei sensi di colpa fortissimi: continuo a chiedermi se non avessi potuto accorgermi prima di quello che gli stava accadendo, se non avessi potuto fare di più. E il solo pensiero di essere accusato di fargli del male mi fa una grande rabbia… Anche perché è una persona e una personalità talmente immensa che non si può pensare che dietro ci sia un complotto e che passi inosservato. ” E ancora: “Il personale dell’Rsa, i medici del Gemelli, se avessero avuto un solo dubbio su eventuali maltrattamenti, per altro ai danni di un personaggio pubblico, ci avrebbero già denunciato ai carabinieri e avremmo i fucili puntati contro“.

In merito al dottore che ha scritto il post su suo padre, Massimiliano Buzzanca spiega: “Sul fatto che Tomaselli sia il medico di mio padre… Ho sempre accompagnato papà a tutte le visite, specie negli ultimi anni perché non volevo che guidasse. Tomaselli: mai visto né sentito. E in casa non ci sono sue ricette o sue fatture per le prestazioni sanitarie. Ho deciso di presentare una denuncia querela alla procura e all’Ordine dei medici perché esiste il diritto alla privacy per tutti e non è possibile che certa gente parli e sparli della salute di mio padre sui social.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.