L’abbraccio tra Stefano Tacconi e il figlio: “Torneremo così”

Come sta Stefano Tacconi? La foto dell'abbraccio pubblicata dal figlio Andrea fa sperare tutti
andrea stefano tacconi

Come sta Stefano Tacconi? Andrea Tacconi e tutta la famiglia gli restano accanto, lo sostengono in questi mesi di riabilitazione, non è facile ma il figlio pubblica una foto che fa ben sperare. E’ lo scatto di un po’ di tempo fa, quando erano felici, prima di quel maledetto giorno, prima dell’emorragia cerebrale. Un abbraccio tra padre e figlio, tra Andrea e Stefano Tacconi. “Torneremo così” ne è certo Andrea ma anche lui ha bisogno di forza. Sui social non ha mai smesso di aggiornare tutti sulle condizioni del padre, aggiungendo magari solo una piccola parte ma sempre importante, come quando ha confidato che il papà stava iniziando a camminare. La riabilitazione di Stefano Tacconi è dura ma il peggio è passato. Dal 15 giugno l’ex portiere sta affrontando la sua nuova sfida nel presidio riabilitativo Teresio Borsalino di Alessandria dopo il lungo ricovero in ospedale. Lì Stefano Tacconi era arrivato in gravi condizioni, era aprile, era stato colpito da una emorragia cerebrale a causa della rottura di un aneurisma.

Le emozioni di Andrea Tacconi per i progressi del padre

Sa che torneranno come in quell’abbraccio, sereni, felici, tutto sarà solo un brutto ricordo ma Stefano Tacconi ha ancora bisogno di tempo. “Papà inizia piano piano a camminare” è una delle ultime notizie che Andrea ha dato a tutti sui social.

“L’unione fa la forza sempre” è un altro dei suoi messaggi per il padre che non ricorda quasi niente di quanto accaduto ma sa bene che nella vita ha vinto tutto, che nella sua carriera ha alzato tante coppe ma che questa è la sfida più importante e la vincerà. Parole che Stefano Tacconi ha detto in un’intervista rilasciata lo scorso luglio al Secolo XIX. Con l’ex calciatore c’è la famiglia, ci sono i fisioterapisti, i tifosi che lo attendono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.