Better call Saul: ultime notizie sullo spin-off di Breaking Bad

Lo spin-off di Breaking Bad, il tanto atteso Better call Saul, si farà. Vediamo le ultime notizie sulla futura serie tv. È direttamente il sito americano Variety a riportare alcune anticipazioni legate allo spin-off di una delle serie tv più seguite e amate di sempre. I due protagonisti di Breaking Bad, Bryan Cranston e Aaron Paul, hanno dichiarato di voler prendere parte al progetto in diverse conferenze stampa. Dopo il successo del telefilm, le loro quotazioni sono in ascesa. Il primo è stato il protagonista di Godzilla, mentre il secondo, dopo Need for speed, sarà attore nientemeno che per il regista Ridley Scott. Breaking Bad ha lanciato le loro carriere, ma la serie ideata da Vince Gillian ha consegnato la celebrità a un altro attore: Bob Odenkirk.

È infatti lui Saul Goodman, il protagonista di Better call Saul. Vediamo le ultime notizie sul telefilm, che non uscirà prima del 2015. Gillian e Peter Gould hanno rilasciato nuovi dettagli sullo spin-off. Sono stati confermati alcuni attori presenti in Breaking Bad. Primo fra tutti, Jonathan Banks, che tornerà a vestire i panni di Mike Erhmantraut; poi Michael McKean interpreterà Chuck (il fratello del protagonista), Rhea Seehorn sarà Kim, Patrick Fabian e Michael Mando interpreteranno rispettivamente Hamlin e Nacho. Better Call Saul sarà un prequel ambientato nel 2002: sei anni prima dei fatti raccontati nella storia originale.

Better call Saul, gli attori di Breaking Bad vogliono partecipare al progetto – LEGGI QUI

Tuttavia, ci saranno dei flashback e flashforward. All’inizio dello spin-off, il famoso avvocato Saul Goodman non sarà ancora tale. Infatti, avrà il nome di Jimmy McGill, sarà un avvocato di piccola taglia e ancora dovrà fare la conoscenza di Mike. Non è stata ancora confermata la presenza di Bryan Cranston: ci sarà solo se si troverà un incastro coerente nella sceneggiatura. Potrebbe tornare anche l’attore di origini italiane Giancarlo Esposito, nei panni di Gus Fring. Ecco le parole di Gillian in proposito: “La serie non sarà un album dei ricordi dove man mano compaiono tutti i personaggi tanto amati. C’è ancora molto da dire su Gus. Nella trama originale Saul non lo conosceva direttamente.

Whalter White nominato personaggio dell’anno – LEGGI QUI

La prima stagione sarà composta da 10 episodi, la seconda (già confermata) da 13. Sul perché la serie sia stata spostata al prossimo anno, Gillian ha scherzato affermato di essere molto lento come sceneggiatore. Dunque, queste sono le ultime notizie su uno degli spin-off più attesi di sempre. Le premesse per un buon lavoro ci sono tutte. Non resta che aspettare ulteriori informazioni.

 

 

 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.