Giacomo Urtis irriconoscibile dopo il lifting, col volto tumefatto in tv (Foto)

urtis

Se ieri sera avete seguito CR4 – La Repubblica delle donne è molto probabile che non abbiate riconosciuto Giacomo Urtis al primo colpo e non  è una esagerazione ma davvero il chirurgo estetico era irriconoscibile (foto). Urtis si è presentato davvero in condizioni particolari, viso gonfio e tumefatto e in più una fascia che lo stringeva dal capo al mento. Non sono state le profonde occhiaie a impressionare ma la sua trasformazione dopo essersi sottoposto a un lifting. Ci chiediamo se Giacomo Urtis avesse davvero bisogno di un lifting, intanto attendiamo il risultato e sembra che ci vorrà un bel po’ di tempo prima che i segni abbandonino il volto del chirurgo plastico dei vip. Ha confidato che nemmeno il suo iPhone lo riconosce più e ci sembra davvero il minimo. Il suo ingresso nello studio di Piero Chiambretti su rete 4 ha impressionato tutti.

GIACOMO URTIS A CR4 – LA REPUBBLICA DELLE DONNE DOPO IL LIFTING E CON LA FASCIA

Quella fascia che reggeva il viso così gonfio ha fatto pensare a un incidente, invece Urtis ha spiegato che solo due settimane fa si è sottoposto al lifting. La reazione di Lory Del Santo ha fatto sorridere tutti ma è più vera che mai: “Veniva spesso a cena a casa mia a Milano, io lo riconoscevo e gli dicevo ‘Sei un bell’uomo’, oggi non potrei dire lo stesso”. La pubblicità per il lifting non è delle migliori, infatti proprio la Del Santo dice di non avere ancora ceduto a questa tentazione.

La più sconvolta tra i presenti è stata Alda D’Eusanio che ha esclamato: “Sono solo colpita dal fatto che… Ma come [email protected]@o ti viene in mente di presentarti così? Di farti vedere così? Cioè, tu esci, vai in televisione e ti presenti come un piccolo mostriciattolo. Perdonami, poi magari sarai bello”. Dopo gli addominali e i vari interventi, immaginiamo punturine, forse questa volta Giacomo Urtis ha davvero esagerato. Basta confrontare le foto del passato per avere una risposta.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.