Tra Alberto Angela e un paparazzo la discussione si accende e arriva la polizia, hanno ragione entrambi? (Foto)


Nessuna lite grave tra Alberto Angela e il paparazzo che l’ha beccato per le strade di Roma con suo figlio minorenne ma evidentemente l’intervento della polizia si è reso necessario perché entrambi non volevano cedere (foto). E’ la rivista Oggi che spiega le versioni di entrambi. Il paparazzo è Mattia Brandi, fotografo di professione da più di 20 anni, per lui è la prima volta che un personaggio famoso si comporta come ha fatto Alberto Angela. Cosa ha fatto il giornalista e scrittore per sorprendere così tanto Brandi? Semplicemente quando si è reso conto che stavano scattando foto a lui e suo figlio si è avvicinato al paparazzo e gli ha chiesto di cancellare gli scatti. In tutta risposta c’è stato il rifiuto del fotografo. Tutto molto comprensibile, sia la richiesta di Angela, che non voleva fare altro che tutelare suo figlio minorenne, che il no del fotografo che scatta foto per mestiere. A quel punto è intervenuta la polizia.

ALBERTO ANGELA VOLEVA PROTEGGERE SUO FIGLIO DOPO L’ATTENZIONE RIVOLTA AL PRIMOGENITO

Non voleva correre rischi che anche il figlio più piccolo potesse diventare popolare senza desiderarlo e oggetto di attenzioni come il più grande, Edoardo. 20 minuti di discussione che non hanno portato a nessun accordo tra i due. Quando è arrivata la polizia gli agenti hanno rilevato le generalità dei protagonisti ma non potevano fare altro, non c’era nessun reato. Libero Mattia Brandi di fotografare un personaggio famoso in un luogo pubblico anche se con suo figlio minorenne a cui avrebbero in ogni caso oscurato il volto.

Alberto Angela a sua volta ha confermato che non c’è stata nessuna lite, tutto si è svolto in un clima cordiale, ma gli sembrava ovvio comportarsi da padre di famiglia e tutelare i diritti di suo figlio. Ha concluso dicendo che è sempre molto disponibile con i fotografi e con il pubblico per un selfie ma suo figlio non fa il suo lavoro, non è famoso ed è minorenne. 

Leggi altri articoli di Bellezze VIP

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close