Caterina Balivo ricorda quando ha perso il bambino (Foto)


Non è la prima volta che Caterina Balivo parla dell’aborto, del bambino che ha perso quando già era mamma di Guido Alberto ma ovviamente non è una cosa che ricorda spesso, anzi fa ancora fatica (foto). E’ alla rivista Oggi che durante un’intervista ha risposto a una domanda precisa e le lacrime le hanno riempito gli occhi. Ha fatto fatica a rispondere ma l’ha fatto. Le cose brutte possono capitare ma nessuno le mette in preventivo, a lei è accaduto. Caterina Balivo aveva già dato alla luce il suo bellissimo Guido Alberto, poi l’arrivo di un altro figlio, la gravidanza, era felicissima e invece non è andata come aveva sognato, non è andata bene, ha perso il bambino al terzo mese di gravidanza. Stava malissimo ma aveva la responsabilità di andare in onda, l’ha fatto, si è imposta di andare avanti ma poi ha pagato anche questo, come confidò in un’intervista a Vanity Fair.

CATERINA BALIVO: “RESTO IN DEBITO CON LA VITA”

“Nella vita pensi di poter avere tutto, non metti in preventivo le cose brutte che possono capitare. Ma la mia commozione è più un senso di gratitudine per quello che poi ho avuto, un’altra figlia meravigliosa. Resto in debito con la vita”. Aveva paura di avere un altro figlio ma poi è arrivata Cora e oggi è la mamma più felice, vorrebbe anche un altro figlio, la frena solo suo marito che invece per il momento non è d’accordo.

Ha appena compiuto 40 anni la Balivo ma non riesce a fare un bilancio della sua vita perché si confessa irrequieta, ha tutto ma vorrebbe fare altro, anche se è davvero entusiasta è grata di tutto ciò che ha e che è riuscita a costruire negli anni, anche del suo programma vieni da me cucito su di lei alla perfezione.

Leggi altri articoli di Bellezze VIP

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close