La confessione di Antonella Clerici sul futuro di Maelle e le lacrime versate in questi mesi (Foto)


Nell’intervista che Antonella Clerici ha rilasciato nei giorni scorsi alla rivista Diva e Donna spicca la confessione fatta sul futuro di Maelle e le lacrime versate per la Rai, tutto unito nella stessa famiglia perché sono stati proprio sua figlia e Vittorio Garrone ad aiutarla a superare tutto (foto). Una lunga intervista in cui Antonella Clerici sincera come sempre ha parlato non solo della decisione di spostare il suo nuovo programma in prime time Sei un mito ma anche della preoccupazione, il desiderio di vedere ovviamente crescere sua figlia Maelle. Sono pensieri che passano per la testa a tutti i genitori ma la Clerici li tira fuori, sa bene che è diventata mamma quando non era già più una ragazzina e poi c’è nel suo passato la perdita della mamma quando era davvero molto giovane.

ANTONELLA CLERICI E LE PAROLE SULLA SUA SPLENDIDA MAELLE

“Spero di vivere abbastanza a lungo per vedere Maelle strutturata, con un carattere ben radicato. Sta crescendo senza un genitore e potrebbe avere degli sbandamenti. Però promette bene: ha un carattere più forte del mio, grande sensibilità e tanta maturità per la sua età”. Non c’è bisogno di aggiungere altro, la conduttrice ha già spiegato tutto con poche parole. 

Nessun dispiacere poi sul programma rinviato: “Meglio costruirlo bene”. Antonella aprirà quindi la prossima stagione televisiva e intanto la vedremo con qualche serata speciale in tv. L’importante è che sarà ancora in televisione per il suo pubblico. Dopo le lacrime versate per le scelte della Rai il riscatto è già avvenuto ma in autunno sarà ancora più forte.

Parla anche delle sue lacrime alla conferenza stampa del festival di Sanremo 2020: “Ho pianto perché venivo da un anno difficile”. Il rapporto con il suo pubblico è un legame che non si spezza con l’assenza dallo schermo, dura da troppo tempo. 

Leggi altri articoli di Bellezze VIP

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close