L’enigmatica storia di Ignazio Moser nella notte crea il panico tra i followers: cosa sta succedendo?

Una citazione da un libro, parole difficili da parafrasare, quelle che Ignazio Moser ha pubblicato questa notte in una storia sui social. Da ore i suoi followers provano a chiedersi che cosa stia succedendo, quale sia il significato delle parole che Moser ha voluto postare questa notte su Instagram. Un vero mistero: si riferiscono alla sua attuale situazione con Cecilia? Si riferiscono a quello che è stato il comportamento di molti giovani questa estate? E’ una sorta di ammissione ? Davvero complicato, anche perchè, potrebbe non significare assolutamente nulla! Eppure la citazione di Ignazio Moser, che parla di un uomo in ospedale, sta davvero destando preoccupazione. Secondo alcuni followers, Ignazio sarebbe rientrato a Milano, dopo il viaggio in Portogallo per lavoro. Per altri invece potrebbe aver iniziato un periodo di quarantena in Portogallo.

E’ chiaro che solo Ignazio potrà dire che cosa significano quelle parole, qualora vorrà farlo, e tutte le cose dette sui social da altri, saranno semplici illazioni.

Ma che cosa ha detto Moser? Vediamo insieme la citazione di cui tanto si parla in queste ore.

NELLA NOTTE UNA CITAZIONE DI IGNAZIO MOSER CHE GETTA TUTTI NEL PANICO

Ecco cosa ha scritto Ignazio:

“Ora eccoti qui in ospedale, e devi essere grato che non ti sia andata peggio che non ci siano danni permanenti. Guarirai in fretta ma tutto ciò ti ha portato a esaminare la tua vita” inizia così la citazione tratta da Memorie di un maestro.

In questo momento difficile che si sta vivendo dopo le vacanze, molti followers hanno avanzato ipotesi che speriamo non corrispondano al vero. Viene più da pensare che Ignazio stia riflettendo su tutto quello che è successo con Cecilia Rodriguez, sulla fine della loro storia e che voglia in qualche modo comunicare il suo malessere e condividerlo con altri.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.