Eliana Michelazzo spaventata dal covid19 tra ansia e paura spera di guarire presto

Ha deciso di sfogarsi sui social Eliana Michelazzo, per parlare con tutte le persone che la seguono di quello che sta succedendo nella sua vita quando ha scoperto di avere il covid 19. Lo ammette senza troppi giri di parole: la superficialità di chi come lei si credeva immune, invincibile e ha trascorso una estate senza rispettare le regole, ha portato alle conseguenze che tutti conosciamo. Oggi però ad avere la meglio sono le paure e le ansia per quello che sarà.

LO SFOGO DI ELIANA MICHELAZZO SUI SOCIAL TRA ANSIE E PAURE

Le parole della Michelazzo sui social:

Sono giorni che penso e ripenso a come sono stata superficiale riguardo il contagio di questo virus..non pensavo potesse colpirmi, pensavo di essere invincibile. Siamo portati a pensare che le cose negative a noi non possano mai capitare, invece no..
In questo momento l’ansia ha preso il sopravvento, sapere di aver contratto una malattia di cui ancora oggi non si sa l’evoluzione mi spaventa !
Fino a pochi giorni fa stavo bene, adesso non ho appetito, non sento gli odori e i sapori.
Ho quasi sempre mal di testa, mal di ossa e muscoli, gola gonfia, insofferenza respiratoria dovuta all’ansia.
Ad oggi sono chiusa in casa e starò qui non so fino a quando, ma so che mi devo far forza.
Vi assicuro che tutti noi che abbiamo contratto il virus saremo terrorizzati fino a quando non ci sarà un vaccino, che ci renderà immuni e più sicuri.
La cosa più importante è essere circondati da persone che ci amano e che non ci puntano il dito..
Vi ringrazio di cuore per tutti i messaggi che mi inviate.
Ringrazio chi ogni giorno mi chiama e mi da conforto..ne uscirò più forte di prima perché Eliana ha subito tanto nella sua vita e vincerà anche contro il covid!

Un abbraccio..❤️

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.