Come sta Laura Torrisi? Primi passi dopo l’operazione (Foto)

Laura Torrisi sembra abbia già avere affrontato l’ennesima operazione. Ieri era pronta con lo smalto già tolto, i capelli legati, le calze anti trombo che continua ad indossare. Come sta Laura Torrisi? In una storia Instagram la risposta. Una nuova cicatrice ma forse questa volta è davvero l’ultima e lei che cammina rendendo chiaro che è in ospedale. La vestaglia bianca le calze bianche, le pantofole bianche, l’ago inserito e Laura che scrive “Primi passi”. Poco fa un’altra storia con un messaggio importante per lei: “Quante luce in chi ricomincia. Come pianta piegata dall’inverno che si rialza al cielo e riparte. Prezioso chi si concede una nuova occasione, chi tra i cocci ritrova la forza del proprio respiro. Chi si rende conto di avere una sola vita e per questo se ne crea un’altra e un’altra ancora”.

LAURA TORRISI DOPO TRE MESI TORNA DI NUOVO IN OSPEDALE

Spera sia davvero l’ultima volta, l’ultima operazione. Tutto sembra sia causato dall’endometriosi ma non è l’unico problema per l’attrice. Tanti i messaggi d’affetto di fan e di amici che la sostengono, tanti vogliono sapere come sta.

La Torrisi non dice molto, solo quella foto in piedi mentre muove i primi passi ancora ricoverata. Fragile e forte allo stesso tempo. Posta poi l’immagine che c’è nella sua stanza: “Si raccomanda ai pazienti di non assumere cibi solidi e liquidi prima dell’intervento chirurgico”. Continua a scherzare, non vede l’ora di tornare a sorridere e ridere, di mettersi tutto dietro le spalle ancora una volta.

A casa sa che ha tutto il sostengo di Leonardo Pieraccioni. E’ lui che ovviamente si occupa della figlia Martina in questi giorni. Nonostante la separazione hanno un legame bellissimo, abitano uno accanto all’altra, sono sempre presenti per la bambina ma ci sono e ci saranno sempre l’uno per l’altra. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.